Sabato della settimana della III Domenica dopo l'Epifania

Es 19, 7-11; Sal 95 (96); Gal 4, 22 – 5, 1; Mt 20, 17-19

Il Signore disse a Mosè: «Va’ dal popolo e santificalo, oggi e domani: lavino le loro vesti e si tengano pronti per il terzo giorno, perché nel terzo giorno il Signore scenderà sul monte Sinai, alla vista di tutto il popolo».  (Es 19,10-11)

Il popolo di Israele era in attesa della rivelazione del Signore. Durante il tempo del deserto, diretto verso la terra promessa, il popolo incontra il Signore quando egli dona le tavole della legge a Mosè. Quell’evento è preparato da un’attesa di tre giorni, che culminerà nell’incontro tra Dio e Mosè e nella scoperta di poter vivere in alleanza con lui tramite una vita autentica secondo la Legge.
Ancora una volta, saranno tre giorni quelli necessari per la piena rivelazione di Dio nella Pasqua di Gesù, quando, con la risurrezione, ogni uomo e ogni donna scoprirà la pienezza dell’amore che il Signore gli rivolge.
Oggi è il giorno per ritornare al centro della propria fede e per verificare che cosa comporti quella Rivelazione per la propria vita.

Preghiamo

In mezzo alle genti narrate la sua gloria,
a tutti i popoli dite le sue meraviglie.
Grande è il Signore e degno di ogni lode,
terribile sopra tutti gli dèi.

dal Salmo 95 (96)

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi