Ez 1,13-28b; Sal 96 (97); Gl 2,1-2; Mt 7,21-29

 

«Il Signore regna: esulti la terra».    (Sal 97,1)

 

L’acclamazione iniziale del salmo “il Signore regna” svela subito il genere di questo salmo: Dio, re della luce, appare nella cornice di una gloriosa manifestazione a cui assiste tutta la sfilata delle creature e di tutta l’umanità. E la manifestazione di Dio la potremo godere pienamente quando ci incontreremo con lui e il Natale del suo Figlio Gesù ne è un’anticipazione. Si tratta di un trionfo luminoso di Dio e dei giusti per un giorno tanto atteso e sperato mentre si procede a fatica nelle strade aggrovigliate della storia. Il giorno del Signore si avvicina e l’attesa deve dare senso e motivazione più forte all’attività quotidiana. In questi giorni aiutiamoci a vivere, attraverso le vicende, lieti o tristi, della vita tenendo fissa la speranza di ciascuno di noi nella certezza che un giorno ci incontreremo con Lui. E sarà una grande festa.

 

Preghiamo

Una luce è spuntata per il giusto,

una gioia per i retti di cuore.

Gioite, giusti, nel Signore,

della sua santità celebrate il ricordo.              (Sal 97,11-12)

 

[da: “La Parola ogni giorno. Io spero nel Signore. Avvento e Natale 2015”, Centro Ambrosiano, Milano]

 

 

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi