Ap 18, 9-20; Sal 98; Gv 14, 2-7

 

«Guai, guai, città immensa, / di cui si arricchirono / quanti avevano navi sul mare: / in un’ora sola fu ridotta a un deserto! / Esulta su di essa, o cielo, / e voi, santi, apostoli, profeti, / perché, condannandola, / Dio vi ha reso giustizia!». (Ap 18)

 

Basta un tempo brevissimo per cancellare le illusioni di potenza e di supremazia umana sul creato, basta un tempo brevissimo per cancellare le iniquità commesse per acquisire potere da parte degli uomini di ogni categoria. E in quel lampo di tempo Dio ristabilisce la giustizia, dà ragione ed onore ai santi e profeti dileggiati nel corso della storia umana. I questi brani dell’Apocalisse la grande lezione che ci giunge dalla Parola di Dio è quella di non temere che Dio mantiene la storia nelle sue mani e che viene sempre il momento della giustizia ristabilita.

E Gesù assicura i suoi che nessuno sarà dimenticato o perduto perchè è lui stesso ad aprire la via verso il Padre e non intende trascurare nessuno.

 

Preghiamo col Salmo

 

Il Signore regna: tremino i popoli.

Siede in trono sui cherubini: si scuota la terra.

Grande è il Signore in Sion,

eccelso sopra tutti i popoli.

 

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi