Solennità dell'Immacolata concezione della B.V. Maria

Gen 3,9a.11b-15.20; Sal 86 (87); Ef 1,3-6.11-12; Lc 1,26b-28

«L’angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nàzaret a una vergine, promessa sposa di un uomo della casa di Davide, di nome Giuseppe. La vergine si chiamava Maria». (Lc 1,26-27)

Quando si tratta di salvezza è sempre Dio a prendere l’iniziativa. È su questa certezza che si fonda l’Immacolata Concezione di Maria. Dio cerca e trova sempre una vita, così com’è, per portare avanti il suo sogno di salvezza. Ha cercato in un luogo dimenticato da tutti e ha trovato una giovane donna umile, piena di sogni comuni a molti. La cosa meravigliosa è che l’annuncio inaspettato dell’angelo a Maria non ha cancellato tutta la sua vita, i suoi piani e i suoi sogni ma li ha accolti in un progetto eternamente più grande. Dio vuole fare lo stesso con te! Puoi avere paura di perdere tutte le tue certezze, puoi credere che questo non sia il momento giusto per Lui ma Dio ti ha già scelto, così come sei, per portare a compimento un pezzetto del suo sogno. Guarda a Maria e ricorda che Dio sceglie anche te, vuole entrare nella tua storia, nella tua vita, nella tua Nàzaret, nel luogo più intimo di te, nelle tue relazioni, nei tuoi sogni, progetti e desideri. Tu gli dirai il tuo sì?

Preghiamo
L’anima mia magnifica il Signore
e il mio spirito esulta in Dio, mio salvatore,
perché ha guardato l’umiltà della sua serva.

Lc 1,46b.48a

 

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi