Festa di sant'Andrea apostolo

1Re 19,19-21; Sal 18 (19); Gal 1,8-12; Mt 4,18-22

«Mentre camminava lungo il mare di Galilea, vide due fratelli, Simone, chiamato Pietro, e Andrea suo fratello, che gettavano le reti in mare; erano infatti pescatori. E disse loro: “Venite dietro a me, vi farò pescatori di uomini”. Ed essi subito lasciarono le reti e lo seguirono». Mt 4,18-20

Versetti semplici che esprimono la grandezza di questo momento. La chiamata dei primi quattro discepoli è la rappresentazione di una fiducia incondizionata, priva di dubbi o ripensamenti. Abbandonando le reti e la barca, tutto ciò che di più prezioso avevano fino a quel momento, decidono di dedicare la propria vita seguendo Gesù e i suoi insegnamenti. Noi, per deciderci a seguire Gesù in tutto e per tutto ci mettiamo talvolta troppo tempo, interponendo tante nostre obiezioni che diventano compromessi e mezze misure. Con questo brano siamo sollecitati ad aprirci alle chiamate del Signore, usando la stessa fiducia degli apostoli per poter sperimentare e vivere una fede più vera e sincera. Lo stesso atteggiamento deve essere da ciascuno usato nei confronti delle chiamate che avvengono nella vita quotidiana, sapendo mettersi in gioco aiutando gli altri. È anche lasciandoci trasformare da queste chiamate, uscendo dalla propria comfort zone che possiamo rendere la nostra vita migliore.

Preghiamo

Dio Padre Onnipotente, noi ti preghiamo
di mandare operai del Vangelo.
Noi ti preghiamo per le nostre comunità:
siano popolate da persone ricche di fede, pronte al servizio,
inclini alla riconoscenza
per tutti quelli che si dedicano al sacro mistero.

Carlo Maria Martini

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi