Giovedì della I settimana di Avvento

Ez 3,1-15; Sal 75 (76); Gl 2,21-27; Mt 9,16-17

«Nessuno mette un pezzo di stoffa grezza su un vestito vecchio, perché il rattoppo porta via qualcosa dal vestito e lo strappo diventa peggiore». (Mt 9,16)

Il cambiamento è difficile, per tutti. Spesso preferiamo “rattoppare” la nostra vita con piccoli pezzi di “stoffa” pensando di mantenere salde le nostre sicurezze. Rimandiamo quelle scelte che destabilizzerebbero la nostra quotidianità. Ci nascondiamo dietro alla scusa del “si è sempre fatto così”. Eppure, Gesù ci chiede di avere coraggio e di non accontentarci di piccoli cambiamenti che, invece di migliorare la nostra vita, potrebbero portare via qualcosa, rendendola quindi peggiore. Gesù ci chiede di indossare un nuovo “vestito”, che non segua le tradizioni e le abitudini, ma che porti innovazione nella società, con uno sguardo ai bisogni attuali. Gesù ci chiede di non limitarci al piccolo e automatico gesto di elemosina verso chi è nel bisogno, ma di comprenderne la sofferenza e farsi prossimi. Sta a noi seguire il suo insegnamento e decidere di non rattoppare il vecchio vestito, ma di indossarne uno nuovo, pulito, cucito su misura per la nostra vita rinnovata.

Preghiamo

Se parlassi le lingue degli uomini e degli angeli,
ma non avessi la carità,
sarei come bronzo che rimbomba
o come cimbalo che strepita.

1Cor 13,1

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi