Domenica 9 giugno -Solennità del Signore

At 2,1-11; Sal 103 (104); 1Cor 12,1-11; Gv 14,15-20

Mentre stava compiendosi il giorno della Pentecoste, si trovavano tutti insieme nello stesso luogo. Venne all’improvviso dal cielo un fragore, quasi un vento che si abbatte impetuoso, e riempì tutta la casa dove stavano. Apparvero loro lingue come di fuoco, che si dividevano, e si posarono su ciascuno di loro, e tutti furono colmati di Spirito Santo e cominciarono a parlare in altre lingue, nel modo in cui lo Spirito dava loro il potere di esprimersi. (At 2,1-4)

Lo Spirito compie il miracolo della santificazione dell’uomo, perché lo riscatta dalla tentazione, toccando il segreto del suo cuore e ponendolo nella condizione di accogliere la volontà di Dio e di realizzarla pienamente nella libertà. Si comprende che il dono per eccellenza di Dio a Israele e all’umanità è lo Spirito, grazie al quale diventa possibile all’uomo vivere secondo la legge di Dio. Se la legge ci dice che cosa è buono e che cosa non lo è, soltanto lo Spirito ci permette di operare il bene e di fuggire il male. Lo Spirito è il vero artefice della nostra conversione e della nostra santificazione. Egli permette all’uomo di operare, di agire in perfetta sintonia con la volontà di Dio e di stare al suo cospetto in santità e giustizia. Solo lo Spirito ha la capacità di raggiungere le profondità segrete del cuore umano e di disporlo alla giustizia suscitando anzitutto il desiderio di attuarla e creando poi le condizioni per metterla in pratica. Grazie allo Spirito Santo l’uomo avrà la vita, condividerà la santità del Figlio di Dio, gusterà la gioia di sentirsi amato e redento, in una parola farà l’esperienza della benedizione promessa ad Abramo e alla discendenza.

Preghiamo

Signore Gesù, nel grande dono dello Spirito
tu ci ha resi capaci di renderti testimonianza.
Apri le nostre menti ad accogliere il Paraclito
che ci ricorda quanto hai detto e hai fatto.

[“Appartenenti a questa via” – La sequela e il cammino verso la santità. Quaresima e Pasqua 2019 – Centro Ambrosiano]

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi