Giovedì della settimana della II domenica dopo il martirio di San Giovanni il precursore

1Gv 4,1-6; Sal 72 (73); Lc 17,11-19

In questo potete riconoscere lo Spirito di Dio: ogni spirito che riconosce Gesù Cristo venuto nella carne, è da Dio; ogni spirito che non riconosce Gesù, non è da Dio. (1Gv 4,2-3)

Il metro di misura dato da Giovanni corrisponde al riconoscimento che il Signore si è fatto carne. Non è un criterio da poco ed è molto distante dall’essere astratto: credere che Dio ha scelto di diventare uomo significa dare valore a tutto ciò che è umano, significa non poter più disprezzare nessun uomo o ritenerlo poca cosa perché Dio stesso ha preso quella forma. Allora, ogni piccolo gesto cambia, ogni scelta può manifestare la fede in Gesù oppure, nei fatti, rinnegarla.

Preghiamo con il Salmo

Ma io sono sempre con te:
tu mi hai preso per la mano destra.
Mi guiderai secondo i tuoi disegni
e poi mi accoglierai nella gloria.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi