MERCOLEDÌ 27 MARZO

Gen 21,22-34; Sal 118 (119),73-80; Pr 10,18-21; Mt 6,19-24

Dov’è il tuo tesoro, là sarà anche il tuo cuore. (Mt 6,21)

Oggi, come al tempo di Gesù, si incorre nel rischio di servire l’idolo denaro allontanando così il cuore da quello che è il vero centro della vita. “Io non sono ricco… non guardo ai soldi”: queste frasi a volte le si dice per giustificarsi davanti a certi stati di povertà, ma è veramente così? Faccio finta di non essere attaccato al denaro oppure sono come quella vedova che gettò nel tesoro del tempio quell’unica moneta che possedeva? Il mio cuore cosa va cercando? Il Vangelo di oggi ci insegna che il nostro cuore, la nostra anima, la nostra vita, si trovano là dove sta il tesoro che ci siamo scelti. L’invito per una vita piena e bella è dunque quello di scegliere come tesoro della nostra vita Gesù e la sua Parola, affinché possiamo sperimentare il suo amore che ci dona il centuplo promesso.

Preghiamo

Signore Gesù,
donami di riconoscerti come il tesoro della mia quotidianità
affinché io possa essere segno del tuo amore verso l’altro.
Amen.

[“Appartenenti a questa via” – La sequela e il cammino verso la santità. Quaresima e Pasqua 2019 – Centro Ambrosiano]

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi