III Domenica di Quaresima

Es 32,7-13b; Sal 105 (106); 1Ts 2,20 – 3,8; Gv 8,31-59

Siete davvero miei discepoli, conoscerete la verità e la verità vi farà liberi. (Gv 8,31b-32)

Cosa sia veramente libertà resta uno degli enigmi più grandi della storia umana. «La verità vi farà liberi» è una delle frasi più belle e interessanti di Gesù ma anche una delle più difficili da penetrare. Egli non dice cosa sia la libertà, ma che essa si ottiene conoscendo la verità ed essa parte dall’ascolto della sua parola. Nel dialogo tra Gesù e i farisei circa la discendenza di Abramo, egli insiste su un punto nodale: accogliere lui! Solo così noi possiamo entrare nel mistero della verità e di conseguenza scoprire quale sia la vera libertà. Gesù è quasi spietato: non esiste altra via per trovare la libertà se non accogliendo lui nella propria vita, se non riconoscendo in lui la presenza del divino, se non accettando la sfida di vivere la sua esigente parola.

Preghiamo

Accogliere te, Gesù,
significa accogliere la benedizione di Abramo.
Il segreto del cuore del Padre è
che egli vuole raggiungere tutti gli uomini.
Donaci di comprendere tutta la grandezza,
la bellezza e la profondità di questa benedizione
e insegnaci le vie per raccontarla agli uomini
che ogni giorno incontriamo sulle nostre strade.

 

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi