Venerdì della settimana dell'ultima Domenica dopo l'Epifania

Qo 11, 7-9; 12, 13-14; Sal 138 (139); Mc 13, 28-31

Conclusione del discorso, dopo aver ascoltato tutto: temi Dio e osserva i suoi comandamenti, perché qui sta tutto l’uomo. Infatti, Dio citerà in giudizio ogni azione, anche tutto ciò che è occulto, bene o male.  (Qo 11,13-14)

La sapienza di Qoelet conclude il suo discorso: ha nominato tutto ciò che dà qualità alla vita degli umani, un valore che non è negato, ma neppure idolatrato. Per questo motivo può terminare le sue parole racchiudendo il valore di ogni donna e di ogni uomo nel suo legame con Dio. Proprio perché quel legame lascia sprigionare in pienezza ogni ambito della vita, dilatandolo fino alla sua piena misura, quella di Dio.

Preghiamo

Meravigliosa per me la tua conoscenza,
troppo alta, per me inaccessibile.
Io ti rendo grazie: hai fatto di me una meraviglia stupenda;
meravigliose sono le tue opere,
le riconosce pienamente l’anima mia.

dal Salmo 138 (139)

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi