Gn 41,1b-40; Sal 118(119),129-136; Pr 29,23-24; Gv 6,63b-71

 

Da quel momento molti dei suoi discepoli tornarono indietro e non andavano più con lui. Disse allora Gesù ai Dodici: «Volete andarvene anche voi?». Gli rispose Simon Pietro: «Signore, da chi andremo? Tu hai parole  di vita eterna». (Gv 6,67-68)

 

Non pensiamo che la fede sia acquisita una volta per tutte. C’é sempre la tentazione di tornare indietro o il desiderio di abbandonare la sequela di Gesù. Egli stesso, ponendo la domanda “volete andarvene?”, non dà per scontata la fedeltà assoluta dei suoi collaboratori. Li conosce bene!

Sentiamoci compresi e accolti da Gesù anche nelle nostre defezioni. Egli che condivise la nostra umanità fragile e tentata: “Padre, se possibile, allontana da me questo calice”. Poi, però, seppe vedere nella volontà di Dio l’unica strada verso la vita per sé e per il mondo intero.

Contemplando la fedeltà di Gesù e il suo affidarsi al Padre della vita, anche noi rinnoviamo la decisione di seguirlo: “Tu solo hai parole di vita eterna”.

 

Preghiamo

 

La legge del Signore è perfetta,

rinfranca l’anima;

la testimonianza del Signore è verace,

rende saggio il semplice.

(dal Salmo 18)

 

 

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi