Giorno aneucaristico

 

Il Signore disse a Mosè: «Va, scendi, perché il tuo popolo, che hai fatto uscire dalla terra dEgitto, si è pervertito. Non hanno tardato ad allontanarsi dalla via che io avevo loro indicato! Si sono fatti un vitello di metallo fuso, poi gli si sono prostrati dinanzi e gli hanno offerto sacrifici». (Es 32,7-8)

 

“Abbiamo creato nuovi idoli. L’adorazione dell’antico vitello d’oro ha trovato una nuova e spietata versione nel feticismo del denaro e nella dittatura di un’economia senza volto e senza uno scopo veramente umano… si riduce l’essere umano a uno solo dei suoi bisogni: il consumo. Vi esorto alla solidarietà disinteressata ed un ritorno dell’economia e della finanza ad un’etica in favore dell’essere umano” (papa Francesco).

La memoria della croce di Cristo ci aiuti a non dimenticare tutti gli uomini sacrificati alla logica spietata del dio denaro. Mettere al centro della fede la croce di Cristo significa rimettere l’uomo, soprattutto il più povero, al centro di ogni nostra scelta.

 

Preghiamo

 

Vuoi onorare il corpo di Cristo? Non permettere che sia oggetto di disprezzo nelle sue membra, cioè nei poveri. Non onorare Cristo qui in chiesa con stoffe di seta, mentre fuori lo trascuri quando soffre.

(S. Giovanni Crisostomo)

 

 

 

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi