Sir 40,1-8a; Sal 8; Mc 6,30-34

 

Grandi pene sono destinate a ogni uomo e un giogo pesante sta sui figli di Adamo. (Sir 40)

 

Non c’è distinzione di tempo nè di ceto sociale, ogni essere umano è sottoposto a paure e timori, conflitti e angosce; sono questi elementi della vita e della psiche umane: così è per ogni essere umano. Dio lo sa. Tanto che Gesù accoglie i suoi apostoli dopo un tempo intenso di insegnamento e di annuncio alla gente e li porta con sè a riposare, in disparte, per un tempo di calma e di giusta ripresa, perchè possano mangiare e rifocillarsi.

Ma in qualche modo l’ansia di verità e di grazia da parte della folla ha la meglio: così non possono sottrarsi alla pressione di donare loro la parola. E’ Gesù stesso che ha pietà di quella folla venuta da ogni parte in cerca di una luce e di un guida, così non li lascia senza una risposta, senza dare loro il sostegno e indicare la via per un nuovo cammino.

 

Preghiamo col Salmo

 

O Signore, Signore nostro,

quanto è mirabile il tuo nome su tutta la terra!

Voglio innalzare sopra i cieli la tua magnificenza,

con la bocca di bambini e di lattanti:

hai posto una difesa contro i tuoi avversari,

per ridurre al silenzio nemici e ribelli.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi