Sabato in Albis depositis

At 3,12b-16; Sal 64; 1Tm 2,1-7; Gv 21,1-14

Uno solo, infatti, è Dio e uno solo anche il mediatore fra Dio e gli uomini, l’uomo Cristo Gesù, che ha dato se stesso in riscatto per tutti. (1Tm 2,5-6a)

La questione seria è Gesù. È anche la questione bella, è la Buona Notizia, Evangelo! La vita cristiana è un appassionante e impegnativo percorso di sequela del Maestro di Nàzaret e Signore della storia, «l’uomo Cristo Gesù», come scrive Paolo. La strada per giungere a Dio, già tracciata in precedenza per l’Israele della fede e cercata per vie diverse da molti popoli attraverso i loro cammini religiosi, in Gesù trova chiarezza e definitività. Il Risorto illumina questa via, anzi è lui stesso la via, perché Dio sia riconoscibile, incontrabile, amabile. Paolo ci ricorda anche, con estrema lucidità, con quale forma Gesù si sia posto in modo così centrale nel percorso verso Dio per tutti gli uomini: «ha dato se stesso in riscatto per tutti». La via è l’amore, il dono di sé con il desiderio del bene per gli altri; non si tratta solo del sacrificio di sé, ma del mettersi a servizio della gioia altrui. Solo in questo modo possiamo parlare di salvezza; e solo in questo modo possiamo comprendere cosa sia e cosa chieda la sequela del Salvatore.

Preghiamo

Padre santo, noi ti rendiamo grazie
perché in questo tempo possiamo rievocare
i giorni del nostro riscatto
e il mistero della tua misericordia per noi. Alleluia.

(dalla liturgia)

 

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi