VENERDÌ 19 FEBBRAIO

 

 

Giorno aneucaristico

 

“Ecco, io ho posto davanti a voi la terra. Entrate e prendete possesso della terra che il Signore aveva giurato ai vostri Padri” (Dt 1,8a)

 

 

Nel cammino di conversione che la quaresima ci propone non dobbiamo mai dimenticarci della promessa che Dio ha fatto a noi e prima ancora ai nostri Padri. C’è una terra che ci attende, c’è una vita nuova che ora non riusciamo ancora ad intravvedere ma che è la meta a cui puntiamo. C’è un senso nei passi che compiamo ogni giorno. Ci è chiesto di avere gli occhi di Mosè nel cammino dell’Esodo che rimase saldo, come se vedesse l’invisibile (Eb 11,27b). Dio non tradirà la sua promessa e noi, accompagnati dalla sua Parola quotidiana, possiamo entrare in quella novità che è la salvezza del Risorto per l’umanità intera. Se anche nel percorso di questi giorni sperimenteremo la fame e la sete, lo smarrimento e la tentazione, non dimentichiamoci che Dio è fedele per sempre.

 

 

Preghiamo

 

Dio buono e fedele che guidasti il tuo popolo Israele verso la terra promessa, fai sentire a me e a noi tutti che la tua mano forte e potente ci guida e nessun pericolo potrà strapparci da te, il Dio che di generazione in generazione non ha mai abbandonato i nostri Padri. Amen

 

 

[da: La Parola ogni giorno. Dio non ha creato la morte, Quaresima 2016, Centro Ambrosiano, Milano]

 

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi