TEMPO DI AVVENTO – QUARTA SETTIMANA

 

Is 40,1-11; Sal 71 (72); Eb 10,5-9a; Mt 21,1-9

 

«La folla che lo precedeva e quella che lo seguiva, gridava: «Osanna al Figlio di Davide! Benedetto colui che viene nel nome del Signore! Osanna nel più alto dei cieli!». (Mt 21,9)

 

L’Avvento ci prepara al Natale: la rinnovata memoria della nascita di Gesù è il segno decisivo di un Dio che entra nella storia per rimanere con noi come il Salvatore, come colui che salva. Ogni volta che partecipiamo alla Messa, la Chiesa ci fa cantare: benedetto colui che viene nel nome del Signore! Ogni volta, attraverso un atto misterioso ma reale, si attualizza per noi quella venuta del Dio Salvatore. Dobbiamo riconoscerlo come tale e aderirvi. Quali attese abbiamo di fronte al Natale di questo anno? Quale sicurezza e salvezza cerchiamo? Solo attraverso l’ascolto attento della parola di Dio sapremo riconoscere e accogliere in quel Gesù di Nàzaret la proposta e l’aiuto di un autentico rinnovamento dell’uomo e del mondo. Vieni presto, Signore. Maranathà, vieni Gesù!

 

 

Preghiera

 

Benedetto il Signore, Dio d’Israele:

egli solo compie meraviglie.

E benedetto il suo nome glorioso per sempre:

della sua gloria sia piena tutta la terra.

Amen, amen.

     (Sal 71,18-19)

 

Impegno settimanale

Ascolterò molto volentieri e con amore la storia di chi mi sta accanto senza pregiudizi e preclusioni.

 

[da: “La Parola ogni giorno.Gesù verità della storia. Avvento e Natale 2016”, Centro Ambrosiano, Milano]

 

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi