Is 60,16b-22; Sal 88; 1Cor 15,17-28; Gv 5,19-24

Non il sole e la luna, ma il Signore sarà per te luce eterna. (Is 60)

 

Il grande disegno del regno di Dio è oggi tracciato dalle letture bibliche. Il profeta ci trasmette la promessa di Dio di trasformare in oro ciò che oro non è, per dare al suo popolo ogni bene ed eliminargli ogni ostacolo di male.

La parola di Gesù sancisce il dono che il Padre ha fatto all’umanità nella presenza sulla terra del Figlio, artefice e garante dell’amore e della salvezza preparata e stabilita dal Padre per l’umanità. E l’apostolo Paolo ci presenta Cristo, in pienezza, primizia dei risorti e via al Regno, dove tutto sarà in Dio.

Un quadro che fa tremare per la sua sovrabbondanza di grazia e di mistero, cui la mente umana non può accedere, ma può avvicinarsi il cuore, nella relazione di amore e di filiale fiducia tra creatura e il suo Creatore.

 

Preghiamo col Salmo

 

Tu hai un braccio potente,

forte è la tua mano, alta la tua destra.

Giustizia e diritto sono la base del tuo trono,

amore e fedeltà precedono il tuo volto.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi