Nm 28,1. 26-31; Sal 92; 2Cor 8,1-7; Lc 21,1-4

“Questa vedova nella sua miseria ha gettato tutto quello che aveva per vivere”. (Lc 21)

 

Quel che conta al giudizio di Dio non è la quantità di ciò che si offre, ma lo spirito con cui si fa l’offerta, la sincerità, il sacrificio reale che essa rappresenta e comporta. Questo è l’esempio che Gesù indica vedendo la povera vedova che getta due monetini nelle offerte, mentre i ricchi presenti danno molto meno.

La povertà agli occhi di Dio è ricchezza, e il poco che si dà è valutato molto; ciò che conta è il cuore con cui si fanno le cose. Così anche la comunità di Corinto è invitata a fare una colletta per la comunità di Gerusalemme, a segnalarsi per quest’opera generosa e dar prova di sincero amore verso gli altri.

 

Preghiamo col Salmo

 

Più del fragore di acque impetuose,

più potente dei flutti del mare,

potente nell’alto è il Signore.

 

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi