Sabato della I settimana di Avvento

 

 

Messa nel giorno:

 

 

Lettura

Lettura del profeta Geremia 2, 1-2a. 30-32

 

In quei giorni. Mi fu rivolta questa parola del Signore: / «Va’ e grida agli orecchi di Gerusalemme: / Così dice il Signore: / Invano ho colpito i vostri figli: / non hanno imparato la lezione. / La vostra spada ha divorato i vostri profeti / come un leone distruttore. / Voi di questa generazione, / fate attenzione alla parola del Signore! / Sono forse divenuto un deserto per Israele / o una terra dov’è sempre notte? / Perché il mio popolo dice: “Siamo liberi, / non verremo più da te”? / Dimentica forse una vergine i suoi ornamenti, / una sposa la sua cintura? / Eppure il mio popolo mi ha dimenticato / da giorni innumerevoli».            

 

Salmo

Sal 129 (130)

 

           ®  Presso di te, Signore, è la redenzione d’Israele.

 

Dal profondo a te grido, o Signore;

Signore, ascolta la mia voce.

Siano i tuoi orecchi attenti

alla voce della mia supplica. ®

 

Se consideri le colpe, Signore,

Signore, chi ti può resistere?

Ma con te è il perdono:

così avremo il tuo timore. ®

 

Io spero, Signore.

Spera l’anima mia, attendo la sua parola.

L’anima mia è rivolta al Signore

più che le sentinelle all’aurora. ®

 

Più che le sentinelle l’aurora,

Israele attenda il Signore,

perché con il Signore è la misericordia

e grande è con lui la redenzione. ®

 

 

Epistola

Lettera agli Ebrei 1, 13 – 2, 4

 

Fratelli, a quale degli angeli Dio ha mai detto: / «Siedi alla mia destra, / finché io non abbia messo i tuoi nemici a sgabello dei tuoi piedi?».

Non sono forse tutti spiriti incaricati di un ministero, inviati a servire coloro che erediteranno la salvezza?

 Per questo bisogna che ci dedichiamo con maggiore impegno alle cose che abbiamo ascoltato, per non andare fuori rotta. Se, infatti, la parola trasmessa per mezzo degli angeli si è dimostrata salda, e ogni trasgressione e disobbedienza ha ricevuto giusta punizione, come potremo noi scampare se avremo trascurato una salvezza così grande? Essa cominciò a essere annunciata dal Signore, e fu confermata a noi da coloro che l’avevano ascoltata, mentre Dio ne dava testimonianza con segni e prodigi e miracoli d’ogni genere e doni dello Spirito Santo, distribuiti secondo la sua volontà.            

 

 

Vangelo

Lettura del Vangelo secondo Matteo 10, 1-6

 

In quel tempo. Il Signore Gesù, chiamati a sé i suoi dodici discepoli, diede loro potere sugli spiriti impuri per scacciarli e guarire ogni malattia e ogni infermità.

I nomi dei dodici apostoli sono: primo, Simone, chiamato Pietro, e Andrea suo fratello; Giacomo, figlio di Zebedeo, e Giovanni suo fratello; Filippo e Bartolomeo; Tommaso e Matteo il pubblicano; Giacomo, figlio di Alfeo, e Taddeo; Simone il Cananeo e Giuda l’Iscariota, colui che poi lo tradì.

Questi sono i Dodici che Gesù inviò, ordinando loro: «Non andate fra i pagani e non entrate nelle città dei Samaritani; rivolgetevi piuttosto alle pecore perdute della casa d’Israele».           

—————————————————————————————

Messa vigiliare della II domenica di Avvento – I figli del Regno

 

Vangelo della Risurrezione

Annuncio della Risurrezione del Signore Nostro Gesù Cristo secondo Luca 24, 1-8

 

Il primo giorno della settimana, al mattino presto le donne si recarono al sepolcro, portando con sé gli aromi che avevano preparato. Trovarono che la pietra era stata rimossa dal sepolcro e, entrate, non trovarono il corpo del Signore Gesù.

Mentre si domandavano che senso avesse tutto questo, ecco due uomini presentarsi a loro in abito sfolgorante. Le donne, impaurite, tenevano il volto chinato a terra, ma quelli dissero loro: «Perché cercate tra i morti colui che è vivo? Non è qui, è risorto. Ricordatevi come vi parlò quando era ancora in Galilea e diceva: “Bisogna che il Figlio dell’uomo sia consegnato in mano ai peccatori, sia crocifisso e risorga il terzo giorno”». Ed esse si ricordarono delle sue parole.

             Cristo Signore è risorto!

             ®Rendiamo grazie a Dio!

 

Seguono le letture della Messa nel giorno della domenica:

Bar 4,36-5.9; Sal 99; Rm 15,1-13; Lc 3,1-18

 

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi