Il percorso base è strutturato nell’arco di un biennio come un’introduzione in forma laboratoriale ai principi operativi e alle metodologie implicate nell’itinerario di IC rinnovato

Catechisti2

Il percorso base è strutturato come un’introduzione in forma laboratoriale ai principi operativi e alle metodologie implicate nell’itinerario di IC rinnovato e nei suoi sussidi. È un itinerario biennale e ciclico, in modo che chi volesse intraprendere la formazione lo possa fare in qualunque momento rispetto al suo effettivo svolgimento.
La certezza di avere un simile momento formativo ogni anno e con regolarità nella propria Zona, o in una vicina, vorrebbe stimolare Parrocchie e Comunità pastorali ad esercitare una saggia e anticipata programmazione della formazione dei catechisti/e, in particolare di quanti iniziano questo servizio.

I Temi affrontati nel biennio di formazione sono:

Primo anno
1. La figura spirituale del catechista
Il laboratorio vuole aiutare il catechista di mettere in evidenza la sua esperienza cristiana, la sua vita spirituale fatta di fede, di speranza e di amore per Dio e per il prossimo, favorendo la consapevolezza che solo in essa sta la radice vera del proprio servizio catechistico.

2. Presentazione del percorso diocesano, con i suoi sussidi, e del metodo laboratorio
Questo incontro ha tre obiettivi principali:

  • Presentare un quadro generale complessivo dell’impianto dell’itinerario “Con Te!” e dei principi operativi che lo innervano e lo reggono.
  • Presentare brevemente il percorso dei singoli anni, attraverso le Guide e i Sussidi corrispondenti.
  • Indicare sommariamente quale sia il modo più adeguato di lavorare con i sussidi disponibili (il discorso verrà poi ripreso più puntualmente nel terzo incontro).

3. Progettare il percorso: il metodo integrato
Il terzo laboratorio vuole introdurre i catechisti alla pratica del metodo integrato per la progettazione degli incontri delle varie Tappe, nel quadro dell’itinerario rinnovato di IC. Inoltre cerca presenta per sommi capi lo schema per un lavoro in equipe, che è una modalità operativa estremamente utile per attuare adeguatamente il metodo integrato.

4. Guidare un gruppo di bambini o ragazzi
Il laboratorio ha lo scopo di offrire alcuni strumenti per la gestione del gruppo dei bambini, rispondendo alle frequenti richieste avanzate dalle catechiste. In particolare, insieme alla ricerca di strategie e accorgimenti didattici per gestire i momenti problematici che si presentano talvolta durante la catechesi, sarà possibile apprendere le tecniche relative all’uso del sociogramma di Moreno semplificato, al circle time e agli appunti murali.

 

Secondo anno
5. Leggere la Scrittura con gli adulti
Introdurre praticamente al metodo di lettura della Scrittura che è richiesto come punto di partenza sia per la progettazione del percorso, sia per predisporre gli incontri con i genitori dei ragazzi dell’IC: si tratta di un adattamento della Lectio divina, di antica tradizione. Questo incontro vuole introdurre praticamente a tale metodo.

6. Narrare la Scrittura ai ragazzi
L’incontro con i testi della Bibbia è una componente essenziale dell’educazione nella fede. Ci accorgiamo di quanto i suoi personaggi aiutino a raccogliere i vissuti umani, anche quelli dei bambini e ragazzi, approfondendoli e rilanciandoli alla luce dell’alleanza con Dio. Una delle modalità con cui fare questo con i ragazzi dell’IC è la narrazione, che consente loro di entrare nei racconti biblici e “starci dentro”, abitarli.
Questo laboratorio vuole introdurre a questa metodologia, utilizzata specialmente nel Primo Anno dell’itinerario “Con Te!”.

7. “Capire” una celebrazione attraverso il suo linguaggio
Introdurre alla celebrazione richiede di passare attraverso molte esperienze celebrative (piccole e grandi). Integrare questo aspetto nel percorso di catechesi, a sua volta, richiede innanzitutto che si abbia consapevolezza delle dinamiche e delle regole che reggono il linguaggio dei riti cristiani, e poi che si abbia un metodo per leggere (e in seguito attuare) il progetto rituale che guida le principali celebrazioni del percorso diocesano di IC. Soprattutto al primo di questi due obiettivi è dedicato questo laboratorio.

8. Costruire e animare una celebrazione
A celebrare si impara celebrando: se si prende sul serio questa affermazione ne consegue che sarà importante proporre, nel momento della catechesi, piccole esperienze celebrative che possano diventare propedeutiche alle grandi celebrazioni comunitarie in chiesa. Sulla scorta di quanto compreso nel laboratorio precedente, questo incontro vuole introdurre ad un metodo per costruire piccole celebrazioni nel quadro di un incontro di catechesi.

 

Tutti i percorsi elencati saranno gestiti direttamente dal Servizio diocesano per la Catechesi e dall’équipe diocesana di formazione. Per partecipare è necessario ogni anno iscriversi on line, indicando la sede dove s’intende frequentare, mediante il modulo di adesione che sarà disponibile al link qui sotto riportato.

Iscrizioni

Calendario e sedi dei Percorsi di base (anno 2021-2022) – allegato

Ti potrebbero interessare anche: