Verso la Settimana sociale, cattolici in gioco per la democrazia

Nel complesso momento politico a livello nazionale e internazionale e nell'ottica dell’appuntamento di Trieste (3-7 luglio), le associazioni presenti in Diocesi si confrontano il 7 marzo presso le Acli milanesi: la riflessione del presidente Andrea Villa

di Andrea VILLA Presidente Acli Milano Monza Brianza

«Scegliere l’Europa», Borsa presenta il suo libro all’Ambrosianeum

Appuntamento il 4 marzo alle 18. Sarà presente Marta Cartabia, già Presidente della Corte Costituzionale e Ministro della Giustizia

Cellulari in classe, serve collaborazione tra scuola e famiglia

Una questione, quella degli smartphone in mano agli studenti, che torna periodicamente d’attualità, ma che è da una parte molto seria, dall’altra estremamente difficile da affrontare

di Alberto CAMPOLEONI Agensir

Immigrazione, la realtà oltre la propaganda

Gli sbarchi sono un fenomeno molto visibile, drammatico e drammatizzato, ma rappresentano solo una modesta percentuale del complesso della popolazione straniera residente in Italia: rifugiati e richiedenti asilo in Italia erano 350 mila alla fine del 2022, oggi saranno 400 mila o poco più

di Maurizio AMBROSINI Sociologo - da Agensir

Azzardo online: le Fondazioni chiedono di rivedere il decreto legislativo

Appello al Parlamento della Consulta che riunisce gli organismi antiusura di matrice cattolica, per modificare il nuovo testo di legge

Padre Faltas: «A Gaza si muore di fame due volte»

Il Vicario della Custodia di Terra Santa, che l’1 marzo partecipa a una serata a Monza, commenta la morte di 112 palestinesi nel tentativo di prendere cibo da un convoglio umanitario: «Gli aiuti non arrivano e vengono negati»

di Daniele ROCCHI Agensir

Giovani Ac, Fuci e Msac: «Con i manganelli non c’è futuro»

Insieme alla ferma condanna per i fatti di Pisa e Firenze, una riflessione su quanto è accaduto perché, oltre all’indignazione, emergano la richiesta di giustizia, l’assunzione di consapevolezza e l’impegno nell’educazione

di SETTORE GIOVANI AC, FUCI e MSAC

«Manganelli a Pisa, la sconfitta delle istituzioni»

Il sociologo Maurizio Fiasco, esperto in sicurezza pubblica, mette in guardia dal pericolo di fare polemiche sul tema. Perfetto il richiamo di Mattarella: «In una riga ha sintetizzato la questione: è mancata l’autorevolezza»

di Gigliola ALFARO Agensir

«Giustizia e riconciliazione», colpevoli e vittime degli anni di piombo a confronto

Lunedì 11 marzo all’Auditorium l’ex brigatista Franco Bonisoli, Giorgio Bazzega (figlio di un poliziotto ucciso dalle Br) e Manlio Milani (presidente dell’Ass. familiari dei Caduti di Piazza Loggia) a confronto con gli studenti nell’ultimo incontro del ciclo organizzato dal Centro Asteria sulla “giustizia riparativa”

«Non tagliate i contributi ai caregiver familiari»

L’appello di Ledha, Fand e altre 21 associazioni lombarde al Governo e alla Regione per chiedere la modifica del Piano nazionale per la non autosufficienza

Un anno dopo Cutro, la diocesi di Crotone: «Creare percorsi di speranza»

Nell’anniversario del naufragio una fiaccolata sulla spiaggia. In precedenza nella città ionica si è svolto un corteo, al quale hanno partecipato anche alcuni familiari delle vittime e sopravvissuti

di Fabio MANDATOda Agensir

L’Ucraina è stanca di guerra, ma una pace giusta è lontana

Con 14 milioni di sfollati, un enorme disastro ambientale ed economico, un crollo delle nascite mai visto prima, il Paese vede diminuire anche il consenso interno e il sostegno internazionale. E continua a pagare il prezzo per aver osato scegliere la libertà dalla Russia. La riflessione di Vincenzo Cesareo pubblicata sul numero di febbraio

di Vincenzo CESAREO*

Shevchuk: «Non dimenticateci, la solidarietà salva la vita»

La gratitudine per gli aiuti, la “pastorale del lutto” sviluppata dal clero locale, la forza alimentata dalla fede in mezzo alla morte quotidiana. I sentimenti del capo della Chiesa greco-cattolica dopo due anni di guerra

di Svitlana DUKHOVYCH

Unhcr: Ucraina, incertezza ed esilio per milioni di persone in fuga

Le condizioni umanitarie rimangono disastrose: circa il 40% della popolazione ha bisogno di supporto umanitario e di protezione, ma i finanziamenti coprono 13% dei bisogni. Attualmente sono quasi 6,5 milioni i rifugiati ucraini fuori dal loro Paese

di Maria Chiara BIAGIONI Agensir

Il lavoro tra realizzazione della persona ed edificazione della comunità

Superare le fragilità con prospettive di rinnovamento che mantengano l'attenzione sul significato profondo di ciò che si fa: se ne è parlato nella mattinata di studio promossa dalla Pastorale sociale e dalla Cattolica e conclusa dall'Arcivescovo

di Annamaria BRACCINI

La parrocchia di Gaza di nuovo in mezzo alle bombe

La testimonianza di suor Nabila Saleh e quella del parroco padre Romanelli sulla necessità di evacuare immediatamente i quartieri Zaitun e Turkman di Gaza City per non ritrovarsi in mezzo ai combattimenti

di Daniele ROCCHI Agensir

Suicidi in carcere, don Grimaldi: «Una rete virtuosa per rispondere all’emergenza»

Già 20 detenuti si sono tolti la vita fino al 16 febbraio. Tante le cause: sovraffollamento, solitudine, mancanza di prospettive dopo la fine della pena. L’analisi dell’ispettore generale dei cappellani

di Gigliola ALFARO Agensir

L’Ucraina è stanca di guerra, ma una pace giusta è lontana

Con 14 milioni di sfollati, un enorme disastro ambientale ed economico, un crollo delle nascite mai visto prima, il Paese vede diminuire anche il consenso interno e il sostegno internazionale. Una sintesi del servizio apparso sul numero di febbraio

Nel “market” della salute quale speranza per i bambini?

Una situazione paradossale: oggettivamente viviamo più a lungo e la dovizia di terapie è sempre più numerosa, ma ci sentiamo sempre peggio e i piccoli, specie quelli più fragili, non hanno le cure che meritano

di Massimo MOLTENINeuropsichiatra infantile, Direttore Sanitario Associazione La Nostra Famiglia

Politi: «Navalny sarà più scomodo da morto che da vivo»

Il direttore della Nato Defence College Foundation: «La sua morte complica la rappresentabilità del governo Putin non solo nei confronti dell’opinione pubblica mondiale e dei vari governi, ma anche rispetto a eventuali trattative per trovare una soluzione al conflitto con l’Ucraina»

di Amerigo VECCHIARELLI Agensir

1 2 3 169