Procedure da seguire

di Don Mario Bonsignori
Responsabile Servizio per la Disciplina dei Sacramenti

invito

D’intesa con il Comune di Milano, anche per il 2022 si conferma che, permanendo molta parte del lavoro comunale “da remoto”, la richiesta di pubblicazioni civili (Mod. X), per la celebrazione di un matrimonio concordatario, deve essere consegnata dai parroci tramite i nubendi, possibilmente almeno 3 mesi prima dalla data delle nozze.

E’ bene quindi che i nubendi contattino il Comune di Milano, per fissare per tempo l’appuntamento per la richiesta di pubblicazioni civili, visto l’elevato numero di richieste dovute alle persone che hanno rinviato il matrimonio nel 2021 e per motivi organizzativi interni, sempre legati all’emergenza sanitaria in corso.

Vista la situazione i Parroci della Città di Milano possono comunque attenersi alle seguenti indicazioni:

  • ove i nubendi avessero due diverse residenze civili, inoltrare la richiesta di pubblicazioni all’altro Comune, che presumibilmente non avrà tempi così lunghi quanto il Comune di Milano (richiedendo la collaborazione dell’altro parroco per la compilazione e la firma del Mod. X);
  • valutare, come estrema possibilità, d’intesa con questo scrivente Servizio, al fine di rispettare la data fissata per le nozze religiose, l’inoltro della richiesta della dispensa dall’obbligo di  seguire la procedura  concordataria all’Ordinario  (caso   1, fac simile n. 1 , pag.191 di Matrimonio canonico in Italia o sul Portale della Diocesi). In questo caso si potrà celebrare anticipatamente il solo matrimonio canonico nella data prefissata, impegnandosi i nubendi alla celebrazione civile successiva non appena possibile;
  • anche nel caso in cui la celebrazione del matrimonio fosse prevista fuori dalla Diocesi di Milano, il Servizio si incaricherà di consultare in proposito l’Ordinario del luogo di celebrazione.
  • per qualsiasi chiarificazione o informazione rivolgersi tempestivamente al nostro Servizio.

 

Ti potrebbero interessare anche: