Composizione
La Commissione Diocesana Studenti è composta dal Responsabile Diocesano dell’Ufficio Scuola, dall’Assistente Responsabile diocesano AC Studenti, da tre Docenti di Scuole Statali (di cui uno è insegnante di religione cattolica), da due Docenti di Scuole Cattoliche legalmente riconosciute e da due responsabili di ACS.

Possono essere chiamati a partecipare ai lavori della Commissione anche esperti o studenti appartenenti o non appartenenti ad Associazioni o movimenti specifici.

Finalità
La Commissione Diocesana Studenti si propone di coordinare alcune iniziative educative proprie del mondo della scuola che vedono la partecipazione di Associazioni e Movimenti di ispirazione cristiana pastoralmente impegnati nel settore scolastico. In particolare la Commissione Diocesana Studenti si propone di essere:

• strumento di collaborazione tra quanti sono cristianamente ispirati e motivo di evangelizzazione nei confronti di diverse concezioni culturali;

• luogo propositivo di sussidi e di incontri di preghiera per sottolineare alcuni momenti forti dell’anno liturgico e scolastico;

• occasione di approfondimento, attraverso l’offerta di incontri formativi e di tavole rotonde con la presenza di esperti, di alcuni argomenti o problematiche emergenti nel mondo scolastico;

• laboratorio di riflessione e offerta di materiale di studio sulla situazione della scuola nella concretezza del suo sviluppo storico.

Organi e competenze
La Commissione Diocesana Studenti ha i seguenti organi:

• Presidente è il Responsabile Diocesano dell’Ufficio Scuola delegato dal Vicario episcopale competente per il settore cui appartiene l’Ufficio. Convoca la Commissione e ne cura l’attuazione delle eventuali delibere;

• Coordinatore è l’Assistente diocesano dell’ACS;

• Segretario che cura la stesura dell’ordine del giorno delle riunioni.

Funzionamento
La Commissione Diocesana Studenti si riunisce nell’arco dell’anno scolastico una volta al mese per discutere gli argomenti all’ordine del giorno. Si possono verificare anche convocazioni straordinarie per motivi urgenti. Abitualmente la Commissione Diocesana Studenti lavora in riunioni plenarie, ma è pure possibile la formazioni di Sottocommissioni che prendano in esame problemi specifici. I risultati del lavoro di tali gruppi conferiscono negli incontri mensili della Commissione.

Ti potrebbero interessare anche: