Alla Galleria Mandelli di Seregno sabato 16 maggio si inaugura una mostra dedicata al centenario della corsa,�aperta fino a luglio

Mauro COLOMBO
Redazione

Proprio nel centro di Seregno, la Galleria Mandelli Arte Contemporanea costituisce una vera e propria oasi di cultura. Qui da tempo Sergio e Thao Mandelli, mettendo a frutto la competenza accumulata in precedenti, analoghe esperienze professionali, accolgono con garbo e professionalità addetti ai lavori e semplici appassionati del settore, focalizzando il loro interesse su opere e creazioni di artisti contemporanei.
Occasionalmente la Galleria Mandelli si “apre” anche allo sport. Ma sono occasioni che sottolineano puntualmente significative ricorrenze. Fu così lo scorso anno per “Nerazzurra”, la mostra che celebrò il secolo dell’Inter con cento opere contrassegnate dal nerazzurro. È così quest’anno per “Centoingiro”, rassegna di opere ispirate al centenario del Giro d’Italia, che si inaugura sabato 16 maggio, alle 17 – proprio in concomitanza con il passaggio della corsa da Milano -, e che sarà visitabile fino al 31 luglio.
Arte e sport sono due mondi solo apparentemente distanti. Lo conferma quanto scrivono, nel catalogo della mostra, un artista come Roberto Barni, Claudio Gregori, inviato della Gazzetta dello Sport al seguito del Giro, Gianni Torriani, un nome che fa rima con ciclismo, e Pietro Nigrelli, dirigente dell’Associazione Nazionale Ciclo, Motociclo e Accessori. Lo confermano soprattutto le creazioni dei cento artisti, selezionati in base a espressioni stilistiche, provenienze geografiche e anagrafiche, e chiamati a eseguire un’opera – rigorosamente 50×50 – che facesse in qualche modo riferimento alla “aura” quasi mitica che avvolge il Giro d’Italia.
Protagonisti di questi lavori sono perciò il rosa, il numero cento, la bicicletta, ritratti di ciclisti famosi e così via, a rappresentare la fatica, lo sforzo, la passione, ma anche quelle “macchie” che negli ultimi anni hanno infangato la leggenda del ciclismo. Un’occasione, insomma, per vedere i colori del Giro sotto una luce diversa. Proprio nel centro di Seregno, la Galleria Mandelli Arte Contemporanea costituisce una vera e propria oasi di cultura. Qui da tempo Sergio e Thao Mandelli, mettendo a frutto la competenza accumulata in precedenti, analoghe esperienze professionali, accolgono con garbo e professionalità addetti ai lavori e semplici appassionati del settore, focalizzando il loro interesse su opere e creazioni di artisti contemporanei.Occasionalmente la Galleria Mandelli si “apre” anche allo sport. Ma sono occasioni che sottolineano puntualmente significative ricorrenze. Fu così lo scorso anno per “Nerazzurra”, la mostra che celebrò il secolo dell’Inter con cento opere contrassegnate dal nerazzurro. È così quest’anno per “Centoingiro”, rassegna di opere ispirate al centenario del Giro d’Italia, che si inaugura sabato 16 maggio, alle 17 – proprio in concomitanza con il passaggio della corsa da Milano -, e che sarà visitabile fino al 31 luglio.Arte e sport sono due mondi solo apparentemente distanti. Lo conferma quanto scrivono, nel catalogo della mostra, un artista come Roberto Barni, Claudio Gregori, inviato della Gazzetta dello Sport al seguito del Giro, Gianni Torriani, un nome che fa rima con ciclismo, e Pietro Nigrelli, dirigente dell’Associazione Nazionale Ciclo, Motociclo e Accessori. Lo confermano soprattutto le creazioni dei cento artisti, selezionati in base a espressioni stilistiche, provenienze geografiche e anagrafiche, e chiamati a eseguire un’opera – rigorosamente 50×50 – che facesse in qualche modo riferimento alla “aura” quasi mitica che avvolge il Giro d’Italia.Protagonisti di questi lavori sono perciò il rosa, il numero cento, la bicicletta, ritratti di ciclisti famosi e così via, a rappresentare la fatica, lo sforzo, la passione, ma anche quelle “macchie” che negli ultimi anni hanno infangato la leggenda del ciclismo. Un’occasione, insomma, per vedere i colori del Giro sotto una luce diversa. La mostra – Titolo: CentoingiroCuratore: Sergio MandelliDove: Galleria Mandelli Arte Contemporanea (via Garibaldi 89, Seregno – tel. 0362.330250)Periodo: 17 maggio – 31 luglioInfo: galleria@mandelliarte.com – www.mandelliarte.com –

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi