Percorsi ecclesiali

La Quaresima ambrosiana 2024

Sirio 20 -25 maggio 2024
Share

Milano

Giovani e catecumeni alla Traditio Symboli in Duomo

«Il suo volto brillò come il sole» è il tema della Veglia di preghiera nella serata di sabato 23 marzo con l’Arcivescovo (diretta web), che nel pomeriggio in via Sant’Antonio dialogherà con quanti riceveranno i sacramenti dell’Iniziazione cristiana nel corso dell’anno

di Letizia GUALDONI

19 Marzo 2024

Alla vigilia della Domenica delle Palme, sabato 23 marzo, alle 20.45, l’arcivescovo Mario Delpini presiederà in Duomo la Veglia in traditione Symboli (vedi qui il manifesto). Insieme ai catecumeni che riceveranno i sacramenti dell’Iniziazione cristiana nel corso dell’anno, tutti i giovani e i loro educatori ed educatrici sono invitati a partecipare a questo significativo momento di preghiera comunitaria che introduce alla Settimana Santa e richiama al dono della trasmissione della fede. La Traditio Symboli sarà trasmessa in diretta su www.chiesadimilano.it e su Youtube.com/chiesadimilano

Durante la Veglia l’Arcivescovo consegnerà infatti il Credo, il Simbolo della fede, anzitutto ai catecumeni – che nel pomeriggio prima della Veglia dialogheranno con lui presso la casa Cardinal Schuster (via Sant’Antonio 5) – e poi ai giovani stessi, che potranno così porsi in ascolto delle parole dell’Arcivescovo sul tema «Il suo volto brillò come il sole» (Mt 17,2).

«Quest’anno la Veglia è stata pensata da giovani di diverse realtà ecclesiali (movimenti e associazioni) – spiega don Marco Fusi, responsabile del Servizio per i Giovani e l’Università -. La pagina biblica di riferimento è quella della Trasfigurazione, il brano che ha guidato l’omelia della Messa finale della 37esima Giornata mondiale della gioventù di Lisbona, celebrata da papa Francesco il 6 agosto scorso, a cui tanti giovani erano presenti. Parole che avevano scaldato i cuori dei giovani, provocati da Cristo, che illumina regalando una prospettiva di vita piena di senso, ad “alzarsi”». E proprio i giovani che hanno vissuto la Gmg (vedi qui lo speciale) sono attesi specialmente a questa celebrazione dove, nella riflessione e nella preghiera, risuoneranno i tre verbi citati in quell’occasione dal Santo Padre per invitare a riporre la propria fiducia in Gesù: «brillare», «ascoltare», «non avere paura».

Animeranno la Veglia i canti dei cori Shekinah, Elikya, Clu e Coro Interparrocchiale di Milano e di altre realtà diocesane, che si sono preparati a questo momento attraverso alcune prove, condividendo la gioia del cantare e la possibilità di stringere nuove amicizie.

Nel pomeriggio di sabato, prima della Veglia – nell’ambito dell’iniziativa «La via della Bellezza», proposta dalla Pastorale Giovanile diocesana per unire la passione per l’arte e la spiritualità – sarà possibile visitare alcune chiese di Milano. Alcuni giovani saranno disponibili ad accompagnare chi lo desidera con “Annunci di Bellezza” alla Basilica di San Lorenzo Maggiore (ore 15.30-17.30), alla chiesa di Santa Maria Annunciata in Chiesa Rossa (ore 16-18) e al Tempio civico di San Sebastiano (ore 15-17).