È la seconda tappa del cammino di rinnovamento della liturgia ambrosiana. Monsignor Claudio Magnoli, segretario della Congregazione del rito ambrosiano: «È il chiaro segno del rapporto positivo e costruttivo con Roma»


Redazione

Oggi, durante la Messa crismale del Giovedì santo, il cardinale Tettamanzi ha promulgato il nuovo Calendario e il Lezionario dei Santi ambrosiano. È la seconda tappa del cammino di rinnovamento della liturgia ambrosiana, cominciato nel 2008 con l’entrata in vigore del Lezionario per i tempi liturgici e destinato a proseguire nei prossimi anni con la messa a punto dei Lezionari relativi alle messe votive e rituali, con il riordino del Messale e della Liturgia delle Ore.
In seguito alla rituale recognitio, nello scorso mese di marzo, la Congregazione del culto divino a Roma ha definitivamente approvato il nuovo Calendario dei Santi e il Lezionario ambrosiano corrispondente. Nella lettera che accompagna i decreti di approvazione, il cardinale Antonio Cañizares Llovera, prefetto della Congregazione romana, ha espresso all’Arcivescovo di Milano, nella sua autorità di Capo rito del Rito Ambrosiano, «i rallegramenti per il lavoro compiuto e per la proficua collaborazione con la Congregazione per il Rito ambrosiano».
Secondo monsignor Claudio Magnoli, segretario della Congregazione del rito ambrosiano, «questo è il più chiaro segno di un rapporto molto cordiale, positivo e costruttivo con Roma. La sede apostolica ha sempre incoraggiato il lavoro di riforma della liturgia ambrosiana, lo ha seguito con attenzione e lo ha infine riconosciuto pienamente valido». Oggi, durante la Messa crismale del Giovedì santo, il cardinale Tettamanzi ha promulgato il nuovo Calendario e il Lezionario dei Santi ambrosiano. È la seconda tappa del cammino di rinnovamento della liturgia ambrosiana, cominciato nel 2008 con l’entrata in vigore del Lezionario per i tempi liturgici e destinato a proseguire nei prossimi anni con la messa a punto dei Lezionari relativi alle messe votive e rituali, con il riordino del Messale e della Liturgia delle Ore.In seguito alla rituale recognitio, nello scorso mese di marzo, la Congregazione del culto divino a Roma ha definitivamente approvato il nuovo Calendario dei Santi e il Lezionario ambrosiano corrispondente. Nella lettera che accompagna i decreti di approvazione, il cardinale Antonio Cañizares Llovera, prefetto della Congregazione romana, ha espresso all’Arcivescovo di Milano, nella sua autorità di Capo rito del Rito Ambrosiano, «i rallegramenti per il lavoro compiuto e per la proficua collaborazione con la Congregazione per il Rito ambrosiano».Secondo monsignor Claudio Magnoli, segretario della Congregazione del rito ambrosiano, «questo è il più chiaro segno di un rapporto molto cordiale, positivo e costruttivo con Roma. La sede apostolica ha sempre incoraggiato il lavoro di riforma della liturgia ambrosiana, lo ha seguito con attenzione e lo ha infine riconosciuto pienamente valido».

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi