Tre treni, tre aerei e tre pullman con 100 malati della Fondazione Don Gnocchi in pellegrinaggio da Milano per ringraziare della beatificazione di don Carlo


Redazione

Tre treni (per un totale di circa 1850 persone), tre aerei (450) e tre pullman (150), più di 2400 tra malati, personale, medici, infermieri e sacerdoti. Questi i numeri del 4° Pellegrinaggio a Lourdes del 2010 organizzato dall’Opera Federativa Trasporto Ammalati a Lourdes – sezione di Milano, in programma dal 16 al 22 settembre. I treni azzurro, verde e bianco partiranno nel pomeriggio di giovedì 16 (alle 15 circa) dallo Scalo di San Cristoforo (Piazza Tirana, Milano); i tre aerei partiranno nella mattinata di venerdì 17 dall’Aeroporto Milano Malpensa.
Si segnala in particolare la presenza di più di 100 malati ospiti provenienti dalle diverse strutture della Fondazione Don Carlo Gnocchi onlus; nel corso di questo pellegrinaggio a Lourdes saranno infatti dedicati diversi momenti alla figura di don Carlo. Un viaggio che vuole essere un ringraziamento alla Vergine per la beatificazione di don Carlo, celebrata a Milano il 25 ottobre 2009.
A Lourdes saranno presenti il presidente della Fondazione monsignor Angelo Bazzari, diversi membri del Cda e diversi Direttori di centri, senza dimenticare il personale medico e infermieristico che ogni giorno presta la propria opera all’interno delle strutture che continuano l’opera di don Carlo.
Guiderà il Pellegrinaggio Oftal Milano il vescovo ausiliare e vicario episcopale monsignor Erminio De Scalzi, in continuità con il particolare legame che unisce Oftal – associazione ecclesiale – con la Diocesi di Milano (il presidente generale dell’associazione a livello nazionale viene nominato dal Collegio dei vescovi delle Diocesi ove Oftal è presente e in ogni Diocesi il vescovo locale nomina il presidente della sezione).
Diversi i momenti che Oftal dedicherà alla riflessione del tema pastorale proposto dal Santuario di Lourdes per l’anno 2010: “Fare il segno della croce con Bernadetta”. Significativa come ogni anno la presenza di tantissimi giovani tra i 17 e i 20 anni, che hanno deciso di partire per Lourdes come dame e barellieri. Si segnala infine un “gemellaggio” nel servizio a Lourdes tra l’Istituto Suore Marcelline di Milano e quello di Lecce. Tre treni (per un totale di circa 1850 persone), tre aerei (450) e tre pullman (150), più di 2400 tra malati, personale, medici, infermieri e sacerdoti. Questi i numeri del 4° Pellegrinaggio a Lourdes del 2010 organizzato dall’Opera Federativa Trasporto Ammalati a Lourdes – sezione di Milano, in programma dal 16 al 22 settembre. I treni azzurro, verde e bianco partiranno nel pomeriggio di giovedì 16 (alle 15 circa) dallo Scalo di San Cristoforo (Piazza Tirana, Milano); i tre aerei partiranno nella mattinata di venerdì 17 dall’Aeroporto Milano Malpensa.Si segnala in particolare la presenza di più di 100 malati ospiti provenienti dalle diverse strutture della Fondazione Don Carlo Gnocchi onlus; nel corso di questo pellegrinaggio a Lourdes saranno infatti dedicati diversi momenti alla figura di don Carlo. Un viaggio che vuole essere un ringraziamento alla Vergine per la beatificazione di don Carlo, celebrata a Milano il 25 ottobre 2009.A Lourdes saranno presenti il presidente della Fondazione monsignor Angelo Bazzari, diversi membri del Cda e diversi Direttori di centri, senza dimenticare il personale medico e infermieristico che ogni giorno presta la propria opera all’interno delle strutture che continuano l’opera di don Carlo.Guiderà il Pellegrinaggio Oftal Milano il vescovo ausiliare e vicario episcopale monsignor Erminio De Scalzi, in continuità con il particolare legame che unisce Oftal – associazione ecclesiale – con la Diocesi di Milano (il presidente generale dell’associazione a livello nazionale viene nominato dal Collegio dei vescovi delle Diocesi ove Oftal è presente e in ogni Diocesi il vescovo locale nomina il presidente della sezione).Diversi i momenti che Oftal dedicherà alla riflessione del tema pastorale proposto dal Santuario di Lourdes per l’anno 2010: “Fare il segno della croce con Bernadetta”. Significativa come ogni anno la presenza di tantissimi giovani tra i 17 e i 20 anni, che hanno deciso di partire per Lourdes come dame e barellieri. Si segnala infine un “gemellaggio” nel servizio a Lourdes tra l’Istituto Suore Marcelline di Milano e quello di Lecce. L’Oftal a Milano – Pur avendo partecipato ai pellegrinaggi Oftal con un piccolo gruppo sin dai primi anni, la Sezione diocesana ambrosiana nasce ufficialmente il 30 agosto 1959 per volontà del cardinale Giovanni Battista Montini, futuro Papa Paolo VI. Oggi l’Oftal di Milano accompagna ogni anno a Lourdes e negli altri santuari più di 4000 persone, organizzando diversi pellegrinaggi a Lourdes nei mesi di aprile, giugno, agosto e settembre. Durante l’anno vengono poi raggiunte diverse altre mete mariane. Al di fuori dei pellegrinaggi, l’Oftal di Milano promuove nell’anno molteplici iniziative di servizio, di preghiera, di formazione e di gioia fraterna.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi