Da "Frate Sole" a "Io, loro e Lara": 60 foto di scena e 13 pannelli esposti in Curia a Milano dopo due�rassegne a Roma, in Vaticano e alla Lateranense. Sarà inaugurata martedì 29 giugno


Redazione

Una mostra, dal titolo “Preti al cinema. I sacerdoti e l’immaginario cinematografico”, organizzata dalla Fondazione Ente dello Spettacolo, sarà inaugurata presso la Curia di Milano, in piazza Fontana 2, martedì 29 giugno, in occasione dell’incontro (alle 17.45) per la presentazione del volume Scelte evangeliche del prete oggi del cardinale Dionigi Tettamanzi, pubblicato dalle Edizioni San Paolo.
Come dichiara monsignor Dario E. Viganò, presidente della Fondazione Ente dello Spettacolo – da sempre impegnata nella diffusione, promozione e valorizzazione della cultura cinematografica in Italia -, «con la mostra “Preti al cinema”, realizzata come contributo alla riflessione in occasione dell’Anno Sacerdotale indetto dal Santo Padre Benedetto XVI, si vuole coinvolgere una fetta sempre maggiore di pubblico, facendo leva sull’immaginario collettivo italiano. Ne scaturisce un omaggio alla figura del prete, alle sue personali vicende biografiche e alla passione per il suo ministero, rivisitati attraverso un itinerario fotografico di portata eccezionale».
Prima di arrivare a Milano, la mostra “Preti al cinema” è stata allestita nella Sala Nervi in Vaticano e presso l’Università Lateranense di Roma; si compone di 60 foto di scena scattate da alcuni tra i più famosi fotografi del cinema italiano. Le foto coprono un arco temporale che va dal 1918, anno di Frate Sole di Ugo Falena al recentissimo Io, loro e Lara (2010) di Carlo Verdone, compiendo una panoramica esaustiva del nostro cinema e soffermandosi soprattutto sui capolavori che hanno reso internazionalmente noto il nostro cinema.
Mediante le diverse grandezze delle foto, la mostra si articola in un percorso ricco di movimento. Le foto sono accompagnate da 13 pannelli: ogni pannello illustra un’epoca o un autore, come nel caso di Federico Fellini, mediante tre film da cui sono stati estratti tre tra i fotogrammi più significativi; un’altro pannello offre le immagini di Preferisco il rumore del mare di Mimmo Calopresti.
L’iniziativa è stata ideata con il sostegno dell’Ufficio nazionale per le Comunicazioni sociali della Cei e realizzata grazie al contributo di Poste Italiane, Postel e UniCredit. Si tratta di un evento unico in quanto la maggior parte delle immagini esposte sono foto di scena concesse eccezionalmente dalla Fototeca del Centro Sperimentale di Cinematografia. La mostra vuole stabilire un contatto tra gli spettatori e la religione, cercando di interpretare il succedersi delle stagioni culturali, politiche e religiose che hanno attraversato il nostro Paese e il mondo intero.

La mostra sarà visitabile presso il cortile del Palazzo arcivescovile (piazza Fontana 2, Milano) fino a lunedì 12 luglio, con i seguenti orari: da lunedì a venerdì dalle 9 alle 19, sabato dalle 9 alle 12.30. Ingresso libero. Una mostra, dal titolo “Preti al cinema. I sacerdoti e l’immaginario cinematografico”, organizzata dalla Fondazione Ente dello Spettacolo, sarà inaugurata presso la Curia di Milano, in piazza Fontana 2, martedì 29 giugno, in occasione dell’incontro (alle 17.45) per la presentazione del volume Scelte evangeliche del prete oggi del cardinale Dionigi Tettamanzi, pubblicato dalle Edizioni San Paolo.Come dichiara monsignor Dario E. Viganò, presidente della Fondazione Ente dello Spettacolo – da sempre impegnata nella diffusione, promozione e valorizzazione della cultura cinematografica in Italia -, «con la mostra “Preti al cinema”, realizzata come contributo alla riflessione in occasione dell’Anno Sacerdotale indetto dal Santo Padre Benedetto XVI, si vuole coinvolgere una fetta sempre maggiore di pubblico, facendo leva sull’immaginario collettivo italiano. Ne scaturisce un omaggio alla figura del prete, alle sue personali vicende biografiche e alla passione per il suo ministero, rivisitati attraverso un itinerario fotografico di portata eccezionale».Prima di arrivare a Milano, la mostra “Preti al cinema” è stata allestita nella Sala Nervi in Vaticano e presso l’Università Lateranense di Roma; si compone di 60 foto di scena scattate da alcuni tra i più famosi fotografi del cinema italiano. Le foto coprono un arco temporale che va dal 1918, anno di Frate Sole di Ugo Falena al recentissimo Io, loro e Lara (2010) di Carlo Verdone, compiendo una panoramica esaustiva del nostro cinema e soffermandosi soprattutto sui capolavori che hanno reso internazionalmente noto il nostro cinema.Mediante le diverse grandezze delle foto, la mostra si articola in un percorso ricco di movimento. Le foto sono accompagnate da 13 pannelli: ogni pannello illustra un’epoca o un autore, come nel caso di Federico Fellini, mediante tre film da cui sono stati estratti tre tra i fotogrammi più significativi; un’altro pannello offre le immagini di Preferisco il rumore del mare di Mimmo Calopresti.L’iniziativa è stata ideata con il sostegno dell’Ufficio nazionale per le Comunicazioni sociali della Cei e realizzata grazie al contributo di Poste Italiane, Postel e UniCredit. Si tratta di un evento unico in quanto la maggior parte delle immagini esposte sono foto di scena concesse eccezionalmente dalla Fototeca del Centro Sperimentale di Cinematografia. La mostra vuole stabilire un contatto tra gli spettatori e la religione, cercando di interpretare il succedersi delle stagioni culturali, politiche e religiose che hanno attraversato il nostro Paese e il mondo intero.La mostra sarà visitabile presso il cortile del Palazzo arcivescovile (piazza Fontana 2, Milano) fino a lunedì 12 luglio, con i seguenti orari: da lunedì a venerdì dalle 9 alle 19, sabato dalle 9 alle 12.30. Ingresso libero. Musica dal vivo – Martedì 29 giugno, presso la Curia di Milano (piazza Fontana, 2), l’incontro organizzato dalla Diocesi di Milano e dalle Edizioni San Paolo in occasione della presentazione del volume Scelte evangeliche del prete oggi del cardinale Dionigi Tettamanzi, si apre alle 17.45 con il benvenuto da parte del Moderator curiae monsignor Gianni Zappa, e la presentazione del restauro delle statue e del cortile della Curia. Alle 18, presentazione del volume a cura di Gianantonio Stella. Seguirà, alle 18.45, l’inaugurazione della mostra “I preti nel cinema”, allestita dalla Fondazione Ente dello Spettacolo; con monsignor Dario Viganò sarà presente il regista Francesco Patierno. Il programma sarà accompagnato dai brani musicali eseguiti dal Trio Haydn. – Il nuovo libro del Cardinale – Il cortile dell’Arcivescovado restaurato – Il programma della giornata (https://www.chiesadimilano.it/or/ADMI/pagine/00_PORTALE/2010/tettamanzi_GIUGNO10_bassa.pdf) – La locandina della mostra (https://www.chiesadimilano.it/or/ADMI/pagine/00_PORTALE/2010/PRETI_CINEMA_locandina.jpg) –

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi