L'occasione è data dagli incontri di aggiornamento per i parroci e i consiglieri degli affari economici parrocchiali


Redazione

L’Ufficio Avvocatura e l’Ufficio Amministrativo Diocesano organizzano anche quest’anno una serie di incontri di aggiornamento e formazione cui sono invitati i membri dei Consigli per gli affari economici parrocchiali (Caep) e i professionisti che assistono le parrocchie.
«Quest’anno si è deciso di utilizzare questi incontri – spiega don Lorenzo Simonelli, Avvocato generale presso l’Avvocatura – per presentare il nuovo piano assicurativo per le parrocchie, e le relative polizze, preparato dall’Arcidiocesi di Milano e dalla Società Cattolica di Assicurazioni; data la delicatezza del tema e le tante novità introdotte sarebbe opportuna anche la partecipazione dei parroci o dei sacerdoti che in parrocchia o nella Comunità pastorale si occupano, con il Consiglio per gli affari economici, delle questioni amministrative e gestionali».
Per questi incontri di aggiornamento per i parroci e i consiglieri degli affari economici parrocchiali, alle tradizionali sedi di Milano, Varese e Lecco è stata aggiunta quella di Busto Arsizio. Ogni appuntamento segue lo stesso schema. Dopo il saluto del Vicario episcopale della Zona pastorale, interviene don Umberto Oltolini dell’Ufficio Amministrativo Diocesano, con una introduzione su “il punto di partenza, gli obiettivi e il risultato raggiunto” con il nuovo piano assicurativo per le parrocchie proposto dalla Diocesi. Segue la relazione dell’ingegner Paolo Losa che illustra “le caratteristiche principali del nuovo piano e il raffronto con il precedente” e quella di Gianni Dal Santo su “applicazione e procedure”. È lasciato in conclusione uno spazio idoneo per i quesiti ai relatori.
Il tradizionale appuntamento dei convegni per i membri Caep è dunque l’occasione per presentare, con precisione e puntualità, il nuovo piano assicurativo, e le relative polizze, preparato dalla Società Cattolica di Assicurazioni per le parrocchie della Diocesi di Milano, anche al fine di comprendere i principi che hanno guidato la redazione della nuova convenzione. La Diocesi di Milano ha stipulato con la Società Cattolica di Assicurazioni questo nuovo piano assicurativo in sostituzione del precedente. Le parrocchie che hanno sottoscritto coperture assicurative con Società Cattolica stanno, inoltre, per essere contattate dagli agenti deputati a seguire la posizione assicurativa delle parrocchie per informarle sulle modalità della trasformazione delle polizze in essere verso il nuovo prodotto. Con il nuovo accordo si offrono alle parrocchie un significativo risparmio economico sui premi, migliori condizioni e garanzie. Viene inoltre semplificata una serie di incombenze a carico del parroco e dei suoi collaboratori per la stipula e la gestione dei contratti.
Tra l’altro, dopo l’attivazione del piano, i sacerdoti presenti presso le parrocchie assicurate con Società Cattolica – oltre alle garanzie prestate dalla Polizza sanitaria nazionale dell’Istituto Centrale di Sostentamento del Clero – potranno beneficiare delle prestazioni che precedentemente erano previste dalla copertura integrativa diocesana (indennizzi per morte da infortunio, invalidità permanente da infortunio e malattia, assistenza medico infermieristica, rimborso delle spese per prestazioni specialistiche…) e che prevedeva il pagamento di un premio a parte. L’Ufficio Avvocatura e l’Ufficio Amministrativo Diocesano organizzano anche quest’anno una serie di incontri di aggiornamento e formazione cui sono invitati i membri dei Consigli per gli affari economici parrocchiali (Caep) e i professionisti che assistono le parrocchie.«Quest’anno si è deciso di utilizzare questi incontri – spiega don Lorenzo Simonelli, Avvocato generale presso l’Avvocatura – per presentare il nuovo piano assicurativo per le parrocchie, e le relative polizze, preparato dall’Arcidiocesi di Milano e dalla Società Cattolica di Assicurazioni; data la delicatezza del tema e le tante novità introdotte sarebbe opportuna anche la partecipazione dei parroci o dei sacerdoti che in parrocchia o nella Comunità pastorale si occupano, con il Consiglio per gli affari economici, delle questioni amministrative e gestionali».Per questi incontri di aggiornamento per i parroci e i consiglieri degli affari economici parrocchiali, alle tradizionali sedi di Milano, Varese e Lecco è stata aggiunta quella di Busto Arsizio. Ogni appuntamento segue lo stesso schema. Dopo il saluto del Vicario episcopale della Zona pastorale, interviene don Umberto Oltolini dell’Ufficio Amministrativo Diocesano, con una introduzione su “il punto di partenza, gli obiettivi e il risultato raggiunto” con il nuovo piano assicurativo per le parrocchie proposto dalla Diocesi. Segue la relazione dell’ingegner Paolo Losa che illustra “le caratteristiche principali del nuovo piano e il raffronto con il precedente” e quella di Gianni Dal Santo su “applicazione e procedure”. È lasciato in conclusione uno spazio idoneo per i quesiti ai relatori.Il tradizionale appuntamento dei convegni per i membri Caep è dunque l’occasione per presentare, con precisione e puntualità, il nuovo piano assicurativo, e le relative polizze, preparato dalla Società Cattolica di Assicurazioni per le parrocchie della Diocesi di Milano, anche al fine di comprendere i principi che hanno guidato la redazione della nuova convenzione. La Diocesi di Milano ha stipulato con la Società Cattolica di Assicurazioni questo nuovo piano assicurativo in sostituzione del precedente. Le parrocchie che hanno sottoscritto coperture assicurative con Società Cattolica stanno, inoltre, per essere contattate dagli agenti deputati a seguire la posizione assicurativa delle parrocchie per informarle sulle modalità della trasformazione delle polizze in essere verso il nuovo prodotto. Con il nuovo accordo si offrono alle parrocchie un significativo risparmio economico sui premi, migliori condizioni e garanzie. Viene inoltre semplificata una serie di incombenze a carico del parroco e dei suoi collaboratori per la stipula e la gestione dei contratti.Tra l’altro, dopo l’attivazione del piano, i sacerdoti presenti presso le parrocchie assicurate con Società Cattolica – oltre alle garanzie prestate dalla Polizza sanitaria nazionale dell’Istituto Centrale di Sostentamento del Clero – potranno beneficiare delle prestazioni che precedentemente erano previste dalla copertura integrativa diocesana (indennizzi per morte da infortunio, invalidità permanente da infortunio e malattia, assistenza medico infermieristica, rimborso delle spese per prestazioni specialistiche…) e che prevedeva il pagamento di un premio a parte. Il 23 a Varese e il 24 Milano. Poi a Lecco – Il primo degli incontri di aggiornamento per i parroci e i consiglieri degli affari economici parrocchiali si è tenuto venerdì sera a Busto Arsizio. I prossimi appuntamenti sono in programma venerdì 23 aprile (h 20.45 – 22.45) a Varese, Collegio Arcivescovile De Filippi – Sala Tarciso Pigionatti (via Brambilla, 15); sabato 24 aprile (h 9.45 – 12) a Milano, parrocchia Santi Silvestro e Martino – Teatro Silvestrianum (via Andrea Maffei, 29); venerdì 7 maggio(ore 20.45 – 22.45) a Lecco, parrocchia Santi Sisinio, Martirio e Alessandro – Belledo (via Fiocchi, 68). In occasione dei convegni promossi dalla Diocesi per i componenti dei Caep, l’editore Itl offre a tutti i partecipanti una tariffa speciale pari a 14 euro (invece di 22 euro) per l’abbonamento 2010 alla rivista ExLege. Segreteria del convegno: Ufficio Avvocatura (tel. 02.8556206-268; fax 02.878008; avvocatura@diocesi.milano.it ).

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi