La Caritas Ambrosiana presenta il IX Rapporto sulle povertà nella Diocesi di Milano. Intervengono l'economista Alberto Berrini e il sociologo Aldo Bonomi


Redazione

In un solo anno le persone che si sono rivolte alla Caritas Ambrosiana sono aumentate del 9%, superando quota 17 mila. È uno dei dati che emerge dal Nono Rapporto sulle povertà nella diocesi di Milano e che dimostra quanto la crisi stia colpendo anche uno dei territori più produttivi del Paese.
La ricerca – realizzata annualmente dall’Osservatorio diocesano delle povertà e delle risorse della Caritas Ambrosiana – sarà presentata giovedì 30 settembre (dalle 10 alle 13) nella sede di via San Bernardino 4 a Milano, nell’ambito del convegno “Dalla crisi, nuove sfide per il territorio”.
Durante la mattinata saranno illustrati i dati relativi alle persone che si sono rivolte a 56 centri d’ascolto, campione rappresentativo della diocesi di Milano (province di Milano, Monza e Brianza, Varese e Lecco) e i servizi Sai, Sam e Siloe di Caritas Ambrosiana.
Oltre all’analisi quantitativa il Nono rapporto contiene anche un approfondimento qualitativo curato dai ricercatori del consorzio Aaster sulla base dei dati del Fondo Famiglia-Lavoro, istituito dall’arcivescovo di Milano, Dionigi Tettamanzi, per le famiglie che perdono il lavoro. In particolare questo focus traccia il profilo di oltre 3.000 persone che hanno presentato una richiesta di aiuto ai distretti del Fondo; e trae un bilancio del lavoro svolto dai volontari e dagli operatori del distretto, così come emerge del loro racconto contenuto in 40 interviste.
Interverranno alla presentazione, tra gli altri relatori, Alberto Berrini, consulente economico per la Federazione italiana bancari e assicurativi della Cisl, e Aldo Bonomi, direttore del consorzio Aaster. In un solo anno le persone che si sono rivolte alla Caritas Ambrosiana sono aumentate del 9%, superando quota 17 mila. È uno dei dati che emerge dal Nono Rapporto sulle povertà nella diocesi di Milano e che dimostra quanto la crisi stia colpendo anche uno dei territori più produttivi del Paese.La ricerca – realizzata annualmente dall’Osservatorio diocesano delle povertà e delle risorse della Caritas Ambrosiana – sarà presentata giovedì 30 settembre (dalle 10 alle 13) nella sede di via San Bernardino 4 a Milano, nell’ambito del convegno “Dalla crisi, nuove sfide per il territorio”.Durante la mattinata saranno illustrati i dati relativi alle persone che si sono rivolte a 56 centri d’ascolto, campione rappresentativo della diocesi di Milano (province di Milano, Monza e Brianza, Varese e Lecco) e i servizi Sai, Sam e Siloe di Caritas Ambrosiana.Oltre all’analisi quantitativa il Nono rapporto contiene anche un approfondimento qualitativo curato dai ricercatori del consorzio Aaster sulla base dei dati del Fondo Famiglia-Lavoro, istituito dall’arcivescovo di Milano, Dionigi Tettamanzi, per le famiglie che perdono il lavoro. In particolare questo focus traccia il profilo di oltre 3.000 persone che hanno presentato una richiesta di aiuto ai distretti del Fondo; e trae un bilancio del lavoro svolto dai volontari e dagli operatori del distretto, così come emerge del loro racconto contenuto in 40 interviste.Interverranno alla presentazione, tra gli altri relatori, Alberto Berrini, consulente economico per la Federazione italiana bancari e assicurativi della Cisl, e Aldo Bonomi, direttore del consorzio Aaster. – – Il programma (https://www.chiesadimilano.it/or/ADMI/pagine/00_PORTALE/2010/4674.pdf)

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi