Perego - Monastero delle monache Romite Ambrosiane

Indirizzo

Comune

Provincia

Cap

Regione

Stato

Telefono

Fax

E-mail

Sito internet

Via Lissolo, 7

Perego

Lc

23888

Lombardia

Italia

039/5310224


Non Presente

Non Presente

Il monastero della Bernaga

Proprio nelle prime righe del capitolo dedicato alla Brianza, nella “Grande illustrazione del Lombardo Veneto” Cesare Cantù, descrivendo lo sviluppo collinare della valle di Rovagnate, nota che su uno dei rilievi a oriente “campeggia quel che già era convento delle Benedettine di Bernaga”. In origine però la sede di quella famiglia monastica femminile in Perego, era un poco in basso, sul versante opposto a quello del vecchio centro con la torre medievale di Perego, alla Bernaghetta. La data di fondazione non è conosciuta, ma Rinaldo Beretta, che in “Appunti storici su alcuni monasteri della Brianza” si occupa pure del monastero di S. Gregorio di Perego, ritiene si debba far risalire al secolo XI, anche se la prima notizia, riguardante una permuta, è solo del Marzo 1157; così si deve credere che l’ignoto fondatore ponesse il monastero stesso sotto la diretta protezione degli Arcivescovi di Milano, con diritto di conferma della badessa eletta in capitolo dalle monache (comprova di questa speciale giurisdizione si ha in una bolla di Innocenzo III, del 1162, in favore dell’Arcivescovo Oberto Pirovano). “La vita claustrale di quelle monache sembra scorresse regolarmente, in quei lontani secoli, come in tanti altri monasteri. Di gravi avvenimenti che turbassero la loro pace non si ha memoria”, afferma Beretta, accennando invece a contratti dai quali risulta che nel 1347 le monache erano proprietarie tra l’altro della fornace di Prestabio (2). Carlo Borromeo, ritenendo non al sicuro le monache dei quattro monasteri benedettini esistenti in Brianza (Perego, Cremella, Lambrugo e Brugora), nel 1578 ne ordinò il trasferimento in Milano. Alla Bernaghetta è rimasta una modesta casa colonica che ha però ancora segni d’un antico portico con capitelli gustosamente ornati e parti murarie costituite di belle pietre squadrate. Nei pressi furono rinvenute anche alcune sepolture mentre funziona tuttora il pozzo.

Decanato:

Brivio

Zona pastorale:

Zona pastorale III - Lecco