"Segni del sacro" è il titolo della rassegna di opere dell'artista Francesca Vitali Boldini, dedicata alle "sante martiri", di ieri e di oggi, presso il Centro espositivo Mons. Pasquale Macchi.

Sabato 4 marzo 2017 alle ore 16.00 presso il Centro Espositivo Mons. Pasquale Macchi al Sacro Monte di Varese, in occasione della sua riapertura, dopo la chiusura invernale, verrà inaugurata la mostra “Segni del Sacro: Sante Martiri – Donne forti di ogni tempo”, organizzata dalla Fondazione Paolo VI per il Sacro Monte di Varese e dalla società Archeologistics.

Il Centro Espositivo Macchi inizierà il suo secondo anno di apertura al pubblico con una mostra dedicata alle figure delle Sante Martiri, nata dalla ricerca della giovane artista Francesca Vitali Boldini.

Nata a Brescia nel 1982, l’artista si laurea con lode in Pittura all’Accademia di Belle Arti di Brera con una tesi in Storia dell’Arte Sacra Contemporanea; oggi vive e lavora a Milano.

Al suo attivo ha la partecipazione a diverse mostre nazionali ed internazionali:

Le sue opere sono prevalentemente di grande formato e caratterizzate da diversi linguaggi espressivi, ottenuti mediante l’utilizzo di varie tecniche pittoriche. 

In questa mostra, tutta al femminile, Francesca Vitali Boldini presenta le sue Sante Martiri – Lucia, Barbara, Caterina e altre – non soltanto come icone di culto, testimoni di fede e “martiri per la dignità delle donne”, ma anche e soprattutto come immagini vivide di tutte quelle donne – Donne di ogni tempo – divenute protagoniste involontarie di vicende drammatiche, seviziate, uccise per aver disobbedito ad un “potere forte” e morte per aver difeso il loro diritto di scelta.  

Nelle opere in mostra emerge chiaro come la rivisitazione artistica dell’autrice ambisca a mettere in relazione le “martiri medievali”, torturate e infine uccise per l’affermazione dei propri ideali, e le vittime di “violenza di genere” e di delitti di femminicidio, così attuali e ricorrenti nella nostra società.

Nei volti delle Sante Martiri dipinte da Francesca si riflettono infatti i visi di tutte quelle “mogli, ex mogli, sorelle, fidanzate e ex fidanzate… donne”, rimaste vittime di una violenza brutale ed insensata.

In occasione dell’inaugurazione, la mostra sarà presentata dall’artista in persona e dal prof. Renato Galbusera, maestro nonché amico della stessa.

Le opere rimarranno esposte presso il Centro Espositivo Mons. Pasquale Macchi fino al 7 maggio 2017, il sabato e la domenica dalle 9.00 alle 16.00 a ingresso libero.

Inoltre mercoledì 8 marzo alle ore 18:00 nella sala conferenze del Centro Espositivo Macchi si terrà l’incontro “Donne di ogni tempo: dialogo e visita alla mostra”, evento correlato alla personale dell’artista Francesca Vitali Boldini in esposizione. Tale incontro, proposto come un momento di riflessione sulla tematica della violenza sulle donne, si aprirà con la presentazione e lettura delle opere da parte dell’artista stessa e proseguirà con interventi di approfondimento e sensibilizzazione sul tema della violenza di genere e dei delitti di femminicidio tenuti da ospiti istituzionali: il Maggiore Gerardina Corona, Comandante della Compagnia Carabinieri di Varese, l’Assessora alle Pari Opportunità del Comune di Varese, Rossella Dimaggio, e la Consigliera di Parità provinciale, la Dott.ssa Luisa Cortese.

È possibile richiedere aperture speciali per gruppi.

Per informazioni e prenotazioni si prega di telefonare al 328.8377206 o di scrivere a info@sacromontedivarese.it o info@archeologistics.it

 

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi