Presso l'Abbazia, la decima edizione delle Giornate di ricostruzione medioevale, con la rievocazione della Battaglia di Casorate

Mauro COLOMBO
Redazione

Sabato 16 e domenica 17 maggio, presso l’Abbazia di Morimondo, è in programma “Trecentesca”, decima edizione delle Giornate di ricostruzione storica medioevale. Un tipo di manifestazione nota nel Nord Europa come living history: associazioni (a volte formate da gruppi di famiglie) studiano la storia e tramite l’artigianato, la cucina e il mestiere delle armi ricostruiscono la vita quotidiana di una certa epoca attraverso il lavoro di soldati, fabbri, falegnami, mercanti e artigiani di ogni genere. È archeologia sperimentale, che aiuta un vasto pubblico, soprattutto giovanile, ad avvicinarsi alla storia con maggiore interesse. Sabato 16 e domenica 17 maggio, presso l’Abbazia di Morimondo, è in programma “Trecentesca”, decima edizione delle Giornate di ricostruzione storica medioevale. Un tipo di manifestazione nota nel Nord Europa come living history: associazioni (a volte formate da gruppi di famiglie) studiano la storia e tramite l’artigianato, la cucina e il mestiere delle armi ricostruiscono la vita quotidiana di una certa epoca attraverso il lavoro di soldati, fabbri, falegnami, mercanti e artigiani di ogni genere. È archeologia sperimentale, che aiuta un vasto pubblico, soprattutto giovanile, ad avvicinarsi alla storia con maggiore interesse. Il contesto storico Nel 1356, vicino all’Abbazia di Morimondo, presso Casorate, ebbe luogo uno scontro tra due eserciti: quello milanese comandato da Lodrisio Visconti (il primo capitano di ventura italiano, fondatore della compagnia di S. Giorgio) e quello filo-imperiale legato a Carlo VI di Boemia e alla coalizione anti-viscontea, comandato dal Conte tedesco Corrado di Landau (fondatore della prima compagnia di ventura straniera).Un episodio di storia locale, che invita a riscoprire in senso più ampio l’epopea dei Visconti, promotori del primo tentativo per unificare in un unico popolo tanti fragili feudi e staterelli. Forse si potrebbero retrodatare al loro impegno i primi barlumi di quella unità che solo il Risorgimento porterà a maturazione diversi secoli dopo. Il valore europeo Il programma è molto vasto, anche se indubbiamente la parte più spettacolare è la Battaglia finale, realizzata da circa 300 renactors provenienti da 15 gruppi, italiani, francesi, danesi, svedesi, tedeschi, inglesi e polacchi. Al termine della manifestazione, oltre a salutare questi gruppi, si ricorderanno i valori per cui è possibile realizzare questa manifestazione: l’amore per la storia e l’amicizia. «Dopo diversi anni – spiega don Mauro Loi, parroco di Morimondo – posso dire che è proprio l’amicizia tra queste persone e tra loro con me, che permette di realizzare un evento così articolato e così bello, il più grande raduno europeo sull’epoca dei Visconti».Il momento più appagante è il minuto di silenzio nel quale si ricordano tutti i caduti, di tutte le epoche e di tutte le bandiere. Ancora don Mauro: «La gente si commuove quando faccio riflettere che sessanta anni fa una giornata di amicizia come questa era impensabile, tanto grandi erano le ferite e le lacerazioni che il secondo conflitto mondiale aveva creato nei cuori e nei corpi. Fa riflettere anche il fatto che i loro padri si sono affrontati e scontrati su fronti opposti, ma ora, grazie al cammino realizzato in questi anni, è possibile sentirsi fratelli di comuni valori di pace e di civiltà». Il programma – Sabato 16 maggioh 15-16.30: .vita quotidiana al campo medievale, torneo di balestra e arco con bersaglio mobile delle squadre dei Capitani; h 17: S. Messa in Abbazia; h 21.30: Battaglia notturna tra i campi medievaliDomenica 17 maggioh 10.30: S. Messa in Abbazia con offerta dei doni; h 11.30: processione e benedizione delle bandiere nel campo medievale; h 15-16.30: vita quotidiana al campo medievale, torneo di balestra e arco con bersaglio mobile delle squadre dei Capitani; h 17: rievocazione storica della Battaglia di Casorate.Info: tel 02.94961919 – fondazione@ abbaziamorimondo.it – www.abbaziamorimondo.it – I gruppi partecipanti – Fraternis Militia Carnis (Svezia)Albrechts Bossor (Svezia)Company of Chivalry (Inghilterra)More Majorum (Germania)Kompania St Stanilslawa (Polonia)Compagnie de Saint Martin (Francia)Compagnia di Porta Giovia (Milano)Compagnia dei balestrieri del Mandraccio (Genova)Compagnia del Fiore d’argento (Bologna)I difensori della rocca (Bologna)Compagnia della ginestra (Verona)Compagnia del doppio soldo (Verona)Ulrich von Starkenberg (Tirolo)Gesellshaft des Elefanten (Tirolo)Compagnia dei Squarzacoje (Padova)Niedertor mit Gefolge (Tirolo)Milites Morimundi (Morimondo, Albairate, Casorate –

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi