Nell'ambito della Fiera del Perdono e in occasione di due importanti anniversari la città ospita una tappa dello "Zenit World Tour" del gruppo musicale protagonista di più di 1500 concerti in tutto il mondo. Parte degli incassi ai terremotati d'Abruzzo

Carlo ROSSI
Redazione

Giovedì 28 maggio, nell’ambito della Fiera del Perdono e in occasione della celebrazione dei 50 anni di Melegnano città e dei 150 anni della Battaglia dell’8 giugno 1859, Melegnano ospita lo “Zenit World Tour” del Gen Rosso. Il prestigioso evento è organizzato dalla società U.S.O.M ASD e dalla parrocchia della Natività di San Giovanni Battista, con il patrocinio e la collaborazione del Comune di Melegnano e dell’Unione Commercianti. Un concerto di sonorità, coreografie e dinamiche atmosfere scenografiche con espressioni vocali in varie lingue. Suoni diretti, voglia di comunicare e condividere.
Nato nel 1966 a Loppiano (Firenze) da un’idea di Chiara Lubich, il Gen Rosso International Performing Arts Group ha contraddistinto la sua attività fin dalle origini con il proposito di contribuire a diffondere – anche attraverso la musica – la mentalità di un mondo più unito, più solidale, più vivibile. Idea portata in più di 1500 concerti e 150 tour in 38 Paesi, in quasi 50 album e a oltre 4 milioni di spettatori a workshop, manifestazioni internazionali, megaraduni giovanili.
Diciotto persone provenienti da 10 nazioni: Brasile, Congo, Kenia, Tanzania, Argentina, Spagna, Italia, Svizzera, Filippine e Polonia. Tutto ciò si riflette decisamente anche negli stili che vanno dal rock all’hip hop, dalla musica latina a quella etnica, dal pop al funky. Canzoni e ritmi in cui si intrecciano culture, aspirazioni, emozioni che invitano a puntare la bussola sull’obiettivo di un mondo in viaggio, nonostante tutto, verso l’unità.
L’album Zenit (questo è anche il nome del concerto) è frutto di una preziosa collaborazione con numerosi musicisti, ma soprattutto vede la presenza di alcuni noti cantanti italiani a “duettare” con i solisti del Gen Rosso: Francesco Guccini, Antonella Ruggiero, Rosalia Misseri, Francesco Silvestre (Modà), Cheryl Porter e Kate Kelly, che hanno dato voce a un album che coniuga messaggi e contenuti con una raffinata sensibilità musicale, condividendo la grande ricchezza dei valori di cui il Gen Rosso è da sempre portatore.
I concerti non hanno scopo di lucro, ma vogliono promuovere la cultura dell’unità e della pace e finiscono sempre in una grande festa. È lì che si manifesta tutta la forza comunicativa di cui il gruppo è capace: concerti che fanno riflettere, pensare e, a volte, riprendere un po’ di coraggio e determinano un cambiamento di rotta nella propria esistenza; soprattutto trasmettono una convinzione profonda e una vita vissuta. Ma fanno anche divertire, fanno ballare e accendono una carica di gioia contagiosa. Bambini, giovani, adulti… lo spettacolo è davvero per tutti! Giovedì 28 maggio, nell’ambito della Fiera del Perdono e in occasione della celebrazione dei 50 anni di Melegnano città e dei 150 anni della Battaglia dell’8 giugno 1859, Melegnano ospita lo “Zenit World Tour” del Gen Rosso. Il prestigioso evento è organizzato dalla società U.S.O.M ASD e dalla parrocchia della Natività di San Giovanni Battista, con il patrocinio e la collaborazione del Comune di Melegnano e dell’Unione Commercianti. Un concerto di sonorità, coreografie e dinamiche atmosfere scenografiche con espressioni vocali in varie lingue. Suoni diretti, voglia di comunicare e condividere.Nato nel 1966 a Loppiano (Firenze) da un’idea di Chiara Lubich, il Gen Rosso International Performing Arts Group ha contraddistinto la sua attività fin dalle origini con il proposito di contribuire a diffondere – anche attraverso la musica – la mentalità di un mondo più unito, più solidale, più vivibile. Idea portata in più di 1500 concerti e 150 tour in 38 Paesi, in quasi 50 album e a oltre 4 milioni di spettatori a workshop, manifestazioni internazionali, megaraduni giovanili.Diciotto persone provenienti da 10 nazioni: Brasile, Congo, Kenia, Tanzania, Argentina, Spagna, Italia, Svizzera, Filippine e Polonia. Tutto ciò si riflette decisamente anche negli stili che vanno dal rock all’hip hop, dalla musica latina a quella etnica, dal pop al funky. Canzoni e ritmi in cui si intrecciano culture, aspirazioni, emozioni che invitano a puntare la bussola sull’obiettivo di un mondo in viaggio, nonostante tutto, verso l’unità.L’album Zenit (questo è anche il nome del concerto) è frutto di una preziosa collaborazione con numerosi musicisti, ma soprattutto vede la presenza di alcuni noti cantanti italiani a “duettare” con i solisti del Gen Rosso: Francesco Guccini, Antonella Ruggiero, Rosalia Misseri, Francesco Silvestre (Modà), Cheryl Porter e Kate Kelly, che hanno dato voce a un album che coniuga messaggi e contenuti con una raffinata sensibilità musicale, condividendo la grande ricchezza dei valori di cui il Gen Rosso è da sempre portatore.I concerti non hanno scopo di lucro, ma vogliono promuovere la cultura dell’unità e della pace e finiscono sempre in una grande festa. È lì che si manifesta tutta la forza comunicativa di cui il gruppo è capace: concerti che fanno riflettere, pensare e, a volte, riprendere un po’ di coraggio e determinano un cambiamento di rotta nella propria esistenza; soprattutto trasmettono una convinzione profonda e una vita vissuta. Ma fanno anche divertire, fanno ballare e accendono una carica di gioia contagiosa. Bambini, giovani, adulti… lo spettacolo è davvero per tutti! Il programma – Il concerto avrà luogo giovedì 28 maggio alle 21.30 presso lo Stadio Centro Giovanile (l.go Crocetta). Biglietti in prevendita a Melegnano presso la Buona Stampa della parrocchia San Giovanni Battista (via Frisi 32), la Tabaccheria Negri (via Dezza 67) e Foto Besozzi (via Zuavi 51); a Lodi presso la Libreria San Paolo (via Cavour 39); a Milano presso la Libreria "In Dialogo" (via S. Antonio 5). Parte degli incassi sarà destinata ai terremotati dell’Abruzzo tramite la Caritas Italiana, parte all’oratorio San Giuseppe di Melegnano per opere di ristrutturazione.Mercoledì 27 maggio, alle 21, presso il Cinema Agorà (ingresso da via Lodi 15 – largo Crocetta 8) è previsto un incontro-testimonianza con gli artisti del Gen Rosso aperto a tutti, in particolare agli adolescenti e giovani della città.Info: tel. 339.4533174 e 347.5364101. –

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi