Dal 15 al 17 maggio al Pontificio istituto missioni estere di Milano il tradizionale appuntamento annuale con il mondo del fair trade. Cooperative, botteghe e organizzazioni presenteranno i propri prodotti e progetti. Ricco il calendario delle proposte:�dai�laboratori per i bambini alla particolare iniziativa "100 anni di giro, 100 bici per l'Africa", in coincidenza con il passaggio del centesimo Giro d'Italia da Milano proprio l'ultimo giorno della fiera

Stefania CECCHETTI
Redazione

Non solo una fiera, ma soprattutto un momento di festa all’insegna del commercio equo e solidale. È questo lo spirito della manifestazione “Tuttaunaltrafesta Family 2009”, che dal 15 al 17 maggio animerà i giardini del Pime. Organizzata dallo stesso Pontificio istituto missioni estere, dalla cooperativa Chico Mendes di Milano e da Itervita Onlus la festa vedrà associazioni, organizzazioni, cooperative e botteghe legate al commercio equo presentare progetti e prodotti provenienti da Asia, Africa e America Latina.
Un occhio di riguardo sarà per la famiglia, con una serie di iniziative specifiche rivolte a genitori e bambini. Mentre mamme e papà potranno fare acquisti o gustare prodotti tipici (in particolare segnaliamo una golosa gelateria equo-solidale), i bambini potranno partecipare a uno dei 16 laboratori educativi pensati apposta per loro in un’area dedicata: danza, body painting, fiabe dal mondo e giochi, ce ne sarà per tutti i gusti.
I futuri sposi, invece, potranno trovare idee per un matrimonio “alternativo” nel percorso “Giuste nozze”, dove saranno presentate proposte diverse, dal catering fino alla casa eco-sostenibile.
Ma il fiore all’occhiello dell’edizione 2009 sarà l’iniziativa “100 anni di Giro – 100 bici per l’Africa”, pensata in occasione del passaggio del centesimo giro d’Italia proprio da Milano, il 17 maggio. La sfida è di raccogliere 100 biciclette usate ma funzionanti da inviare in Guinea Bissau a catechisti e insegnati, in modo che possano raggiunger prima e meglio i villaggi più lontani.
Sempre dedicato al ciclo, mezzo alternativo ed ecologico,è il percorso proposto da Intervita Onlus: il 17 maggio il gruppo teatrale “Pane e Mate” mostrerà le magiche trasformazioni che possono subire i pezzi di una bicicletta sull’onda della fantasia e della creatività.
Ma non è finita: durante la fiera presso il museo Popoli e Culture del Pime si potrà visitare la mostra “Riflessi: incontri ad arte tra Oriente ed Occidente”, una esposizione temporanea su come l’arte orientale abbia influenzato la cultura occidentale nel corso dei secoli: più di 130 opere, provenienti dai principali musei italiani, e da collezioni private, saranno esposte fino al 14 giugno.
Inoltre il 15 e il 16 maggio “Tuttaunaltrafesta Family 2009”, sarà anche sede del Convegno di formazione riservato a educatori e insegnanti sul tema “Fuori di sé per scoprirsi stranieri. Verso un indentità migrante”, organizzato dal Cem Mondialità e dall’Ufficio Mondialità della Pimedit Onlus (iscrizione obbligatoria, costo 30 euro). Non solo una fiera, ma soprattutto un momento di festa all’insegna del commercio equo e solidale. È questo lo spirito della manifestazione “Tuttaunaltrafesta Family 2009”, che dal 15 al 17 maggio animerà i giardini del Pime. Organizzata dallo stesso Pontificio istituto missioni estere, dalla cooperativa Chico Mendes di Milano e da Itervita Onlus la festa vedrà associazioni, organizzazioni, cooperative e botteghe legate al commercio equo presentare progetti e prodotti provenienti da Asia, Africa e America Latina.Un occhio di riguardo sarà per la famiglia, con una serie di iniziative specifiche rivolte a genitori e bambini. Mentre mamme e papà potranno fare acquisti o gustare prodotti tipici (in particolare segnaliamo una golosa gelateria equo-solidale), i bambini potranno partecipare a uno dei 16 laboratori educativi pensati apposta per loro in un’area dedicata: danza, body painting, fiabe dal mondo e giochi, ce ne sarà per tutti i gusti.I futuri sposi, invece, potranno trovare idee per un matrimonio “alternativo” nel percorso “Giuste nozze”, dove saranno presentate proposte diverse, dal catering fino alla casa eco-sostenibile.Ma il fiore all’occhiello dell’edizione 2009 sarà l’iniziativa “100 anni di Giro – 100 bici per l’Africa”, pensata in occasione del passaggio del centesimo giro d’Italia proprio da Milano, il 17 maggio. La sfida è di raccogliere 100 biciclette usate ma funzionanti da inviare in Guinea Bissau a catechisti e insegnati, in modo che possano raggiunger prima e meglio i villaggi più lontani.Sempre dedicato al ciclo, mezzo alternativo ed ecologico,è il percorso proposto da Intervita Onlus: il 17 maggio il gruppo teatrale “Pane e Mate” mostrerà le magiche trasformazioni che possono subire i pezzi di una bicicletta sull’onda della fantasia e della creatività.Ma non è finita: durante la fiera presso il museo Popoli e Culture del Pime si potrà visitare la mostra “Riflessi: incontri ad arte tra Oriente ed Occidente”, una esposizione temporanea su come l’arte orientale abbia influenzato la cultura occidentale nel corso dei secoli: più di 130 opere, provenienti dai principali musei italiani, e da collezioni private, saranno esposte fino al 14 giugno.Inoltre il 15 e il 16 maggio “Tuttaunaltrafesta Family 2009”, sarà anche sede del Convegno di formazione riservato a educatori e insegnanti sul tema “Fuori di sé per scoprirsi stranieri. Verso un indentità migrante”, organizzato dal Cem Mondialità e dall’Ufficio Mondialità della Pimedit Onlus (iscrizione obbligatoria, costo 30 euro). Dove, come, quando – “Tuttaunaltrafesta Family 2009” Pime, via Mosè Bianchi, 94 MM Lotto o Amendola-Fiera Ingresso gratuito Orari di apertura: venerdì 15 e sabato 16 dalle ore 9.30 alle 23; domenica 17 maggio dalle ore 9.30 alle 20. Programma dettagliato su: www.tuttaunaltrafesta.it� –

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi