Sabato 20 dicembre concerto di Natale con opere in dialogo con il genio salisburghese


Redazione

18/12/2008

Sabato 20 dicembre, alle 21, nella Basilica di San Marco a Milano si terrà uno speciale e straordinario concerto dal titolo “Concerto intorno a Mozart”, promosso dalla Fondazione Radici nel Futuro che, per il consueto appuntamento di Natale con la grande musica in San Marco, propone quest’anno un programma di grande interesse e novità, eseguito dall’Orchestra dei Ducati diretta dal maestro Fausto Pedretti, con il Coro Ater diretto dal maestro Martino Faggiani. Solisti: Paolo Ghidoni e Rita Mascagna (violini), Piero Bosna (violoncello obbligato), Coralie Destrijcker (soprano), Giuseppina Bridelli (mezzosoprano), Cosimo Vassallo (tenore) e Valdis Jansons (basso).

Il concerto costituisce un evento di straordinaria eccezionalità perché prevede, accanto a uno dei brani più celebri di Wolfgang Amadeus Mozart, l’esecuzione di opere del padre Leopold, dello “storico nemico” Antonio Salieri e – in prima esecuzione moderna assoluta – di due opere inedite di Luigi Maria Baldassarre Gatti, grande compositore del Settecento italiano (1740-1817).

Il programma, che mette a “dialogo” opere conosciute e inediti, comprende il celeberrimo Te Deum Laudamus K141 di Mozart, cui si accostano le composizioni Musikalische Schlittenfahrt (Viaggio musicale in slitta) di Leopold Mozart, brano gioioso e di forte carica suggestiva che rievoca, attraverso l’uso insolito degli strumenti musicali, i suoni del Natale e il calore familiare; Veni Sancte Spiritus per coro e orchestra di Salieri; Concertone e Missa solemnis di Gatti, autore a lungo dimenticato, ultimo Maestro di Cappella alla Corte di Salisburgo, oggi riscoperto e riproposto.

Per l’occasione la Fondazione Radici nel Futuro “attinge” a una delle principali peculiarità dell’Orchestra dei Ducati, formazione di giovani interpreti di grande talento, frutto della collaborazione tra i Conservatori di Parma, Piacenza e Mantova, impegnata in un’intensa attività di ricerca, riscoperta e valorizzazione di compositori “dimenticati” e dei relativi repertori, oltre che di quei repertori che, seppur riferibili a grandi compositori, hanno ricevuto una minore attenzione da parte degli esecutori.

Con il patrocinio del Senato della Repubblica, della Presidenza del Consiglio dei Ministri e della Regione Lombardia.
Ingresso libero fino a esaurimento posti.
Info: tel. 02 72.000.926 – info@frnf.it

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi