Il 19 maggio scatterà da Campione d’Italia in direzione di Roma una lunga pedalata benefica, che intende sostenere il finanziamento delle ricerche sull’epidermolisi bollosa

Baby Giro d'Italia

Il 19 maggio da Campione d’Italia partirà per Roma il primo Baby Giro d’Italia. La manifestazione è stata presentata al Casinò campionese, dove l’amministratore delegato della casa da gioco, Carlo Pagan, ha annunciato la sponsorizzazione dell’iniziativa, condividendone gli obiettivi di solidarietà.

Il Baby Giro d’Italia, infatti, si propone di raccogliere fondi per contribuire al finanziamento delle attività dell’associazione Debra Italia Onlus, che assiste i cosiddetti bambini-farfalla, piccoli malati di epidermolisi bollosa. La carovana ciclistica che intende perseguire la finalità benefica è promossa dall’associazione I Cianti Campionesi, sensibilizzata dalla campionessa di ultracycling Anna Mei. Incontrandola, Giuseppe Cianti, campionese, appassionato ciclista che aveva già raccolto la sfida del percorso in bicicletta da Campione a Genova e a Venezia, ha scoperto la condizione dei bambini-farfalla, così denominati per la l’estrema fragilità provocata da un’anomalia genetica che li affligge.

L’idea di fare qualcosa insieme è stata immediata e ha preso la forma di una carovana ciclistica, con il proposito di raggiungere Roma e la Città del Vaticano, dove Anna Mei e Giuseppe Cianti saranno ricevuti dal Papa. L’obiettivo è di raccogliere, grazie a sponsor e donatori, due euro per ciascuno dei mille chilometri circa di percorrenza, destinando i proventi a Debra Italia Onlus per il finanziamento delle ricerche sull’epidermolisi bollosa.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi