Appuntamento alle 18.30 in Arcivescovado. Attesi esponenti delle istituzioni, dello sport professionistico e di quello di base. Ce ne parla don Alessio Albertini, responsabile della Commissione diocesana

di Mauro COLOMBO

Don Alessio Albertini

In Italia quindici persone su cento svolgono attività di volontariato: due di loro sono attive in ambito sportivo. Un mondo vastissimo e vivace, nel quale chi riveste incarichi dirigenziali ha notevoli responsabilità, anche educative. Il risvolto non lascia indifferente la Chiesa, soprattutto in un momento in cui l’educazione è anche “fatica” e in un decennio che i vescovi italiani hanno dedicato appunto a questo tema. La Chiesa vuole rinsaldare la sua alleanza con lo sport, nel segno di valori – seppur non esplicitamente evangelici – che esso esprime e che rappresentano una grande opportunità di crescita umana.

Queste le motivazioni alla base dell’incontro del cardinale Angelo Scola con i dirigenti sportivi, in programma lunedì 10 dicembre, alle 18.30, in Arcivescovado a Milano. «Dalle occasioni di contatto che ha avuto finora, l’Arcivescovo è rimasto molto impressionato dal mondo dello sport – spiega don Alessio Albertini, responsabile della Commissione diocesana per lo sport -. Così, anche in presenza di un calendario fitto di impegni e alla luce dell’inagibilità di alcune strutture che a Milano rendono impossibile riproporre il tradizionale “Natale degli Sportivi”, ha voluto fissare questo appuntamento con i dirigenti».

L’incontro è a inviti. Sono attesi dirigenti a tutti i livelli: dagli enti territoriali (Regione Lombardia) alle istituzioni dello sport professionistico (Coni regionale e delle province di Milano, Lecco e Varese, federazioni e società), agli enti di promozione sportiva (di ispirazione cristiana, come il Csi, o laici, come l’Uisp). Non è prevista una “scaletta” vera e propria, il taglio dell’incontro sarà relativamente informale, come anticipa don Alessio: «Ci saranno i saluti ufficiali dell’assessore regionale allo Sport Filippo Grassia, del presidente del Coni Lombardia Pier Luigi Marzorati a nome dello sport professionistico e del presidente del Csi Massimo Achini, che rappresenta lo sport di base anche all’interno della Giunta nazionale del Coni. Seguirà poi una sorta di “dialogo”, col cardinale Scola che risponderà alle domande rivoltegli da alcuni dirigenti e che sicuramente spiegherà anche cosa si aspetta da chi opera all’interno del mondo dello sport».

Siamo all’interno dell’Anno della fede: come viverlo anche facendo sport? A questa domanda don Albertini ha cercato di rispondere attraverso un libro di fresca pubblicazione, Più su (in allegato). «La prospettiva con cui solitamente si guarda allo sport – la ricerca di una mèta, di un traguardo, di un risultato – è congeniale per pensare a un altro “traguardo”, apparentemente irraggiungibile, ma invece alla portata di ciascuno: l’incontro con Dio. Alcune persone hanno già avuto la fortuna di fare questo incontro, altre sono ancora alla ricerca. Ecco, nel mondo dello sport ritengo fondamentale l’apporto di testimonianze credibili e coerenti provenienti da grandi campioni: un conto è se una cosa la dice il sottoscritto, altro conto è se la dice, per esempio, Javier Zanetti. Da qui è nata l’idea del libro…».

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi