Il termine ultimo per partecipare al bando è il 15 gennaio. Un’ottima opportunità anche per le società del Csi

sport di base

Lunedì 12 novembre il Comune di Milano ha indetto un bando (delibera giunta comunale 2194/2012) che intende sostenere l’attività sportiva svolta in maniera continuativa nel territorio cittadino e ha stanziato 800 mila euro. Il termine ultimo per partecipare è il 15 gennaio 2013.

Chi può partecipare

Possono partecipare tuttele le società sportive affiliate a un ente di promozione sportiva riconosciuto da Coni. È necessario però che le società interessate non siano a scopo di lucro (tale specifica è indicata nello statuto o nell’atto costitutivo), abbiano la sede e svolgano la loro attività sul territorio del Comune di Milano. 
Requisiti comuni a molte società del Csi, che rientrano nei parametri indicati dal bando. A questo proposito gli uffici Csi sono a disposizione delle società per rilasciare l’attestazione di affiliazione.

Come viene assegnato il contributo

Il contributo verrà assegnato per un massimo di n. 200 ragazzi/e (per ciascuna società) nati dall’1.01.1997 al 31.12.2005 (indicati come prima fascia d’età) e di n. 100 ragazzi/e nati dall’1.01.1994 al 31.12.1996 (indicati come seconda fascia d’età). Ogni ragazzo/a per il quale si chiede il contributo deve essere residente a Milano, deve essere stato tesserato entro il 31/01/2012 presso il Csi e per la stagione sportiva 2011/2012 e deve aver svolto un’attività sportiva della durata non inferiore a 9 mesi. Infine, la retta annuale (quella che paga alla società sportiva) deve essere al massimo di 400 euro.

Come sarà calcolato il contributo

Il contributo economico riconosciuto alle società sarà così calcolato:
Euro 50 per ognuno dei primi 100 ragazzi/e della prima fascia d’età;
Euro 30 per ognuno dei secondi 100 ragazzi/e della prima fascia d’età;
Euro 20 per ognuno dei 100 ragazzi/e della seconda fascia d’età.

Quindi, se una società ha 150 ragazzi in prima fascia e 30 in seconda fascia, il conteggio dei contributi sarebbe il seguente:
100 (ragazzi 1a fascia) x 50 = euro 5000
50 (ragazzi 1a fascia) x 30 = euro 1500
30 (ragazzi 2a fascia) x 20 = euro 600
Totale: euro 7.100

Per i soli soggetti concessionari di impianti di proprietà comunale

Al fine di garantire negli impianti di proprietà comunale assegnati in concessione d’uso a terzi un elevato grado di sicurezza l’erogazione del contributo eventualmente assegnato sarà subordinato alla documentata presenza nell’impianto di defibrillatore funzionante e di personale formato per l’utilizzo.

Info: Fabio Pini (tel. 02.58391418 – fabio.pini@csi.milano.it)

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi