Presentata il 14 febbraio a Milano la guida "Dove mangiare, dormire, lavarsi" realizzata dalla Comunità di S. Egidio con il contributo del Comune di Milano.


Redazione

14/02/2008

di Luisa BOVE

“Dove mangiare, dormire, lavarsi” è la nuova guida del 2008 realizzata dalla Comunità di S. Egidio con il contributo del Comune di Milano per i clochard che vivono in città. Per il capoluogo lombardo questa è la prima edizione, mentre a Roma sono già alla diciottesima. La guida nasce dalla conoscenza diretta delle persone che vivono per strada e dei loro bisogni, come la mancanza di mezzi per spostarsi e le poche notizie che dispongono sui servizi che offre il territorio.

Spesso i senza fissa dimora hanno i loro canali di informazione, soprattutto il passaparola, ma è anche vero che l’accesso ai servizi non è sempre immediato. L’eccessiva burocrazia e le troppe procedure spesso scoraggiano i possibili utenti che per ottenere una tessera devono fare prima un colloquio (magari in un altro ufficio) o devono rivolgersi agli sportelli in determinati giorni e orari. Per chi nella vita ha priorità diverse non è semplice accettare di adeguarsi al “sistema”.

La “Michelin dei poveri” – così è già stata ribattezzata – invece è semplice, 160 pagine in formato tascabile, con informazioni essenziali sui servizi, accompagnate da simboli. Molti indirizzi e riferimenti sono stati segnalati dagli stessi homeless. La guida è pensata per gli utenti che devono districarsi nella “giungla” dei servizi alla persona di cui Milano è ricca. La Comunità di S. Egidio ne ha stampate 5 mila copie e le ha regalate ai suoi assistiti durante il tradizionale pranzo di Natale nel dicembre scorso.

La distribuzione gratuita del vademecum continua attraverso i volontari che la consegnano ai clochard che incontrano la sera quando portano un pasto caldo e le coperte. Altre copie potranno essere richieste alla Comunità di S. Egidio ( santegidio.milano@gmail.com), ai servizi citati nella guida, in Comune o al Centro di aiuto della Stazione.

“Dove mangiare, dormire, lavarsi” sembra non dimenticare nessuna categoria di persone: anziani, malati, stranieri, ex detenuti, donne maltrattate, alcolisti, tossicodipendenti… Per tutte le necessità ci sono indirizzi, numeri di telefono, giorni e orari di apertura dei servizi, compresi i mezzi di trasporto per raggiungere ogni luogo. Nell’edizione del 2009 l’idea è di includere anche la mappa di Milano. La guida verrà aggiornata ogni anno per questo l’invito è di inviare nuove segnalazioni a milanodove@gmail.com

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi