Percorsi ecclesiali

L’Arcivescovo pellegrino per Milano

Sirio 20 -25 maggio 2024
Share

«Il Segno»

Una periferia in pieno ricambio generazionale

La Visita pastorale tocca il Decanato Cagnola-Gallaratese-Quarto Oggiaro, una “terra di mezzo” con i problemi di sempre, ma dove l’associazionismo fa la differenza. Pubblichiamo una sintesi dell’inchiesta sul numero di gennaio del mensile diocesano

di Roberto Montresor

30 Gennaio 2023

Da Il Segno di gennaio

A Quarto Oggiaro sorge la Pentecoste, l’ultima chiesa costruita in diocesi nel 2017. Un quartiere, noto in passato per la malavita, che negli anni ha cambiato volto. «Stando qui – racconta don Augusto Bonora – mi sono accorto che Quarto Oggiaro non è brutta, né dal punto di vista strutturale – ci sono, per esempio, diversi parchi pubblici -, né dal punto di vista del rifacimento delle case popolari – abbastanza ben tenute – e neppure dal punto di vista delle problematiche sociali, che sono serie, ma non così estreme né drammatiche».

La chiesa di Pentecoste
La chiesa di Pentecoste

Il disagio giovanile, pur senza arrivare agli eccessi che attirano l’attenzione della cronaca, è abbastanza diffuso, soprattutto nella parte nuova delle case popolari, dove c’è una presenza di famiglie straniere di prima e seconda generazione, come pure a Quarto Oggiaro, «dove i problemi permangono, anche se non così accentuati come una volta», assicura il decano don Andrea Meregalli.

Con il Municipio 8 è nata una buona collaborazione per rispondere alle esigenze delle famiglie in difficoltà, ma anche i progetti di fondazioni private e di associazioni del Terzo settore come Terre des hommes fanno la differenza.

In quartiere, presso la parrocchia di Santa Lucia, è nato il “Tavolo delle periferie” della Diocesi: uno Sportello lavoro per i giovani neet (che non lavorano e non studiano, ndr) condotto da un educatore che riceve i ragazzi per aiutarli a fare il curriculum e a cercare colloqui di lavoro, mettendosi a disposizione per ascoltare i loro bisogni e motivarli.

Il Gallaratese, con il suo centro commerciale di Bonola, sorge a ridosso dell’area Expo dove oggi si vedono spuntare nuovi insediamenti abitativi verso Cascina Merlata. «Adesso, un po’ alla volta – dice il decano -, il ricambio generazionale sta prendendo piede, sia nelle case nuove che in quelle più vecchie».

Leggi anche:

La Visita pastorale a Cagnola-Gallaratese-Quarto Oggiaro