Presentazione
«Il Segno»: beni confiscati, la speranza ostacolata

«Il Segno»: beni confiscati, la speranza ostacolata

Sul numero di marzo le eccellenze, ma anche le preoccupazioni delle realtà che, con fatica crescente, gestiscono il recupero a fini sociali delle 1.600 ex proprietà mafiose (su 3.200 sequestrate). Uno speciale sulla nuova Europa che uscirà dal voto del 9 giugno e le prime cifre sui protagonisti della Chiesa ambrosiana “in uscita”

«Il Segno»
L’Ucraina è stanca di guerra, ma una pace giusta è lontana

L’Ucraina è stanca di guerra, ma una pace giusta è lontana

Con 14 milioni di sfollati, un enorme disastro ambientale ed economico, un crollo delle nascite mai visto prima, il Paese vede diminuire anche il consenso interno e il sostegno internazionale. E continua a pagare il prezzo per aver osato scegliere la libertà dalla Russia. La riflessione di Vincenzo Cesareo pubblicata sul numero di febbraio

di Vincenzo CESAREO*

«Il Segno»
L’Ucraina è stanca di guerra, ma una pace giusta è lontana

L’Ucraina è stanca di guerra, ma una pace giusta è lontana

Con 14 milioni di sfollati, un enorme disastro ambientale ed economico, un crollo delle nascite mai visto prima, il Paese vede diminuire anche il consenso interno e il sostegno internazionale. Una sintesi del servizio apparso sul numero di febbraio

«Il Segno»
Azione cattolica, una rinnovata passione per migliorare la società

Azione cattolica, una rinnovata passione per migliorare la società

L’11 febbraio l’Ac ambrosiana celebra la XVII Assemblea con tre obiettivi: pregare, pensare, appassionarsi. Gianni Borsa: «Continuiamo a testimoniare la fede nella vita concreta». Di seguito uno stralcio dell’articolo pubblicato sul numero di febbraio

«Il Segno»
«Insieme in comunità: siamo anelli di una catena preziosa»

«Insieme in comunità: siamo anelli di una catena preziosa»

In occasione della Giornata mondiale della vita consacrata ecco la testimonianza di una monaca di clausura del Monastero di San Benedetto a Milano, pubblicata sul numero di febbraio del mensile diocesano. Lunedì 5 febbraio alle 17.30 la Messa in Duomo con l'Arcivescovo

Presentazione
«Il Segno»: abusi, una rinnovata consapevolezza

«Il Segno»: abusi, una rinnovata consapevolezza

L’ultima rilevazione della Cei distingue per la prima volta tra le varie forme di manipolazione possibili negli ambienti ecclesiali, isolando quelle spirituali, psicologiche e di potere che in qualche caso possono sfociare in abusi sessuali. Il numero di febbraio del mensile diocesano spiega come la Chiesa sta attivando azioni di formazione e prevenzione

«Il Segno»
Donne e azzardo, la fatica di chiedere aiuto

Donne e azzardo, la fatica di chiedere aiuto

Ha numeri rilevanti e caratteristiche peculiari, eppure questa dipendenza al femminile resta quasi sempre sommersa. Mancano le terapie (tutte centrate sui maschi) e pesa la difficoltà di uscire allo scoperto sfidando stigma e pregiudizi. Di seguito uno stralcio del servizio pubblicato sul numero di gennaio del mensile diocesano

«Il Segno»
L’intelligenza artificiale e le “mezze verità”

L’intelligenza artificiale e le “mezze verità”

Dal 17 febbraio sarà in vigore la normativa Ue per costringere le grandi piattaforme a ridurre le “fake news” ed essere più trasparenti. Ma l’IA generativa potrebbe vanificare ogni tentativo di regolamentazione. Ecco «L’opinione» del numero di gennaio del mensile diocesano

di Andrea CAROBENE *

«Il Segno»
Riders, al servizio di un padrone senza volto

Riders, al servizio di un padrone senza volto

Solo a Milano se ne stimano circa 10 mila, triplicati dopo la pandemia. Un mondo regolato da algoritmi anonimi e con aree ancora ampie di sfruttamento, tranne rare eccezioni. Di seguito una sintesi dell’inchiesta pubblicata sul numero di gennaio

L’analisi
Il massacro di Gaza può mettere fine alla crisi nello Yemen

Il massacro di Gaza può mettere fine alla crisi nello Yemen

Paradossi di guerra. Dopo l’attacco terroristico di Hamas in Israele, la milizia filo-iraniana terrorizza il Paese sta sfruttando l’occasione di un insperato protagonismo. Pubblichiamo la riflessione di Laura Silvia Battaglia pubblicata su «Il Segno» di gennaio

di Laura Silvia BATTAGLIA

Presentazione
Sul «Segno» la vita dei riders vista da vicino

Sul «Segno» la vita dei riders vista da vicino

Solo a Milano sarebbero diecimila, in balia di algoritmi anonimi, in spietata competizione, spesso sfruttati, ma senza speranza di trovare un altro lavoro. Nel numero di gennaio anche un’inchiesta sul gioco d’azzardo al femminile. E un ritratto delle migliaia di persone che portano l’eucarestia a domicilio ad anziani e malati

«Il Segno»
Al San Carlo tutti a scuola con la borraccia “sostenibile”

Al San Carlo tutti a scuola con la borraccia “sostenibile”

Al Collegio milanese i giovani promotori del Progetto Waterfill, che riduce il consumo di plastica e sostiene l’allacciamento alla rete idrica in Ecuador. Pubblichiamo una sintesi dell’articolo di Bruno Cadelli pubblicato nella rubrica “Laudato si’”

Volontariato
Poco sangue “giovane”, ma i cattolici possono fare molto

Poco sangue “giovane”, ma i cattolici possono fare molto

Un’indagine dell’Avis rileva che solo il 38% degli adolescenti è intenzionato a donare una volta maggiorenne. Nel secolo scorso le parrocchie e le fabbriche erano i maggiori punti di raccolta. Come ricorda il gruppo di volontari Dosca del San Carlo. Ecco uno stralcio del servizio di Roberto Montresor dal numero di dicembre de «Il Segno»

«Il Segno»
Lo spazio delle donne in una Chiesa meno “occidentale”

Lo spazio delle donne in una Chiesa meno “occidentale”

Il frutto più importante del Sinodo universale è stato la comprensione delle diversità che abitano il mondo cattolico. E che il nostro modo di pensare non è affatto il più interessante. Ecco «L’opinione» di padre Giacomo Costa, segretario generale dell’Assemblea dei Vescovi, pubblicata sul numero di dicembre del mensile

di Giacomo COSTAGesuita, Segretario generale del Sinodo dei Vescovi e vicepresidente della Fondazione Carlo Maria Martini

«Il Segno»
Minori stranieri, un fenomeno “non gestito”

Minori stranieri, un fenomeno “non gestito”

La prima accoglienza degli under 18 non accompagnati spetterebbe allo Stato, ma è scaricata sui Comuni. Con il rischio concreto di abbassare la qualità. Pubblichiamo una sintesi dell’inchiesta di Stefania Cecchetti dal numero di dicembre del mensile diocesano

Presentazione
«Il Segno»: minori stranieri, perché l’accoglienza conviene

«Il Segno»: minori stranieri, perché l’accoglienza conviene

Copertina di dicembre dedicata ai migranti non accompagnati, molti dei quali attratti da Milano e dalla Lombardia. Un fenomeno spesso “non gestito”, che rischia di far perdere preziose potenzialità, ma soprattutto di alimentare il circuito criminale

«Il Segno»
Le giovani donne ora denunciano le violenze

Le giovani donne ora denunciano le violenze

La cronaca segnala femminicidi quasi ogni giorno, ma sono le ragazze quelle più informate e disposte a ribellarsi. L’impegno del centro antiviolenza Carmi e di Caritas ambrosiana. Una sintesi dell’inchiesta del mensile diocesano

«Il Segno»
Cinisello Balsamo, la città degli operai che si trasforma grazie alla cultura

Cinisello Balsamo, la città degli operai che si trasforma grazie alla cultura

La popolazione che l’Arcivescovo incontra nella sua prossima visita pastorale è quintuplicata in soli 30 anni con l’afflusso di lavoratori dal Sud. Chiesa e società collaborano su più fronti. Pubblichiamo una sintesi dell’articolo apparso sul numero di novembre del mensile diocesano

«Il Segno»
Azzardo 2.0, ora i giovani scommettono sulle criptovalute

Azzardo 2.0, ora i giovani scommettono sulle criptovalute

Gran parte dei nuovi protagonisti del gioco digitale in Lombardia ha 16-24 anni. Il “trading” su monete virtuali e aste online può essere devastante; alcuni seguono le quotazioni anche 15 ore al giorno. Pubblichiamo l’incipit dell’inchiesta sul numero di novembre del mensile diocesano

di Luca CEREDA

Medio Oriente
Israele-Palestina, un baratro di odio sempre più profondo 

Israele-Palestina, un baratro di odio sempre più profondo 

Il nuovo ciclo di violenze rischia di seppellire ogni speranza di attuare gli accordi internazionali. Da questo puzzle regionale (e mondiale) complicatissimo si può uscire solo aprendo nuovi percorsi di comprensione reciproca. Pubblichiamo «L’Opinione» de «Il Segno» di novembre

di Giuseppe CAFFULLI *

1 2 3 5