In uno dei quartieri più innovativi di Milano un percorso a tappe che condurrà gli adolescenti a confrontarsi con le vite straordinarie di alcuni coetanei, con la presenza dell’Arcivescovo e dei Vescovi ausiliari

citylife (1)
Le tre torri a destinazione direzionale, progettate da Zaha Hadid, Arata Isozaki e Daniel Libeskind, costituiscono un nuovo landmark per Milano. (Foto www.city-life.it)

Un percorso a tappe in uno dei quartieri più innovativi di Milano, che condurrà gli adolescenti a confrontarsi con le vite straordinarie di alcuni «santi» loro coetanei, scoprendo che anche la loro è una «vita straordinaria», soprattutto se confermeranno la scelta di vivere secondo il comandamento dell’amore e si circonderanno di «compagni di viaggio» degni di fiducia. Questa è la Notte dei Santi, l’appuntamento promosso dal Servizio diocesano Oratorio e ragazzi e dedicato agli adolescenti ambrosiani, che si terrà nella serata di domenica 31 ottobre.

Teatro dell’evento sarà CityLife, dove comunità e oratori sono pronti ad accogliere i partecipanti sotto le Tre Torri della città, «Il Dritto, lo Storto e il Curvo». Nell’Anno straordinario Adolescenti le “bussole” che determineranno i temi del percorso saranno la proposta dell’anno oratoriano, riassunta nello slogan «Ama. Questa sì che è vita!», e la lettera dell’Arcivescovo agli adolescenti Fellowers. Compagni di viaggio. Si punterà su quattro pilastri fondamentali: l’accompagnamento personale, la formazione degli educatori, la crescita integrale e armonica dei ragazzi, le alleanze educative.

Le figure di alcuni «santi adolescenti» aiuteranno i partecipanti a cogliere i tratti del comandamento dell’amore, da loro messo in pratica nel quotidiano delle loro esistenze. Attività di animazione e momenti di ascolto e di preghiera condurranno a scoprire come una «vita straordinaria» si compie mettendo in pratica il comandamento del Signore Gesù: «Amatevi gli uni gli altri».

Determinante nelle varie tappe del cammino sarà l’incontro con l’Arcivescovo e i Vescovi ausiliari Franco Agnesi, Paolo Martinelli, Luca Raimondi e Giuseppe Vegezzi, ciascuno dei quali a turno, lungo le quattro ore di durata complessiva dell’incontro, si metterà in dialogo con i gruppi che si alterneranno per la preghiera, per fare sintesi dell’esperienza vissuta nella Notte, chiedendo uno slancio nelle proprie scelte perché la vita sia vissuta come «straordinaria».. 

Punto di partenza del percorso sarà piazzale Giulio Cesare, dove sarà operativa la segreteria di benvenuto. All’atto dell’iscrizione (con modulo online), il referente del gruppo indicherà una proposta di fascia oraria di arrivo presso la segreteria e di inizio dell’itinerario, che dovrebbe durare circa 2 ore e 30 minuti (compresi gli spostamenti tra una tappa e un’altra). La partecipazione è libera e gratuita. Poco prima dell’incontro i gruppi iscritti riceveranno le note con le indicazioni per la serata.

Nel rispetto delle normative anti-Covid sono valide tutte le disposizioni per l’utilizzo dei trasporti, sia pubblici, sia privati, per le celebrazioni in chiesa, ecc. Sarà obbligatorio l’utilizzo della mascherina (sempre al chiuso, all’aperto quando non si potrà mantenere il distanziamento interpersonale di almeno un metro): sarà cura degli educatori vigilare sul rispetto delle norme. Ogni gruppo dovrà conservare l’elenco nominale dei partecipanti per consentire eventuali tracciamenti. Chi presenta sintomi influenzali o temperatura superiore a 37,5° non potrà partecipare. Non sarà richiesto il Green pass.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi