Sirio 20 -25 maggio 2024
Share

Proposta

Giornata Mondiale dei Bambini, una catena di solidarietà per Nias

Per l’evento con il Papa del 25 e 26 maggio Fom e Caritas invitano a sostenere un progetto a favore di piccoli indonesiani con disabilità. A disposizione strumenti per l’animazione della Giornata

di Mario PISCHETOLA

10 Maggio 2024
(Foto Siciliani - Gennari/SIR)

Una lunghissima catena unirà idealmente i bambini ambrosiani a quelli di tutto il mondo che celebreranno con papa Francesco la prima Giornata Mondiale dei Bambini (GMB), sabato 25 e domenica 26 maggio.

Accogliendo l’appello del Santo Padre a non dimenticare i bambini che vivono nella sofferenza, nella malattia e nella povertà, la Fondazione Oratori Milanesi e Caritas Ambrosiana propongono di abbinare alla GMB una raccolta fondi particolare. È stato individuato il progetto «Nias – un aiuto per i bambini con disabilità in Indonesia». L’invito è a sostenere l’orfanotrofio delle suore Alma a Nias, in Indonesia, nel quale vivono minori con disabilità che vivono anche in un contesto di estrema povertà, oltre che di abbandono. Questa casa è stata visitata negli anni da alcuni giovani ambrosiani che hanno aderito ai Cantieri della Solidarietà di Caritas. Tornando, molti continuano a mantenere un contatto con Nias, promuovendo un sostegno che ora viene richiesto anche da parte dei bambini degli oratori della diocesi.

La Fom e la Caritas hanno messo a disposizione anche alcune attività di animazione che potranno coinvolgere i bambini nel comprendere in quali condizioni di difficoltà vivono i loro coetanei in altre parti del mondo e come una “catena” di solidarietà sia la chiave per cambiare il mondo con lo stile deciso dei piccoli passi.

La Giornata Mondiale dei Bambini sarà dunque occasione per educare i più piccoli alla condivisione e a sognare un’umanità migliore, partendo dal dono originale che ciascuno può essere per l’altro. A questo puntano le proposte di animazione educativa messe a disposizione, pensando anche alla dimensione del gioco e della preghiera e alla partecipazione all’eucaristia domenicale. Testi e materiali sono disponibili qui