Raccogliendo l'indicazione del Papa per il mese mariano, ecco l'Invito del Movimento della Terza Età a pregare, da maggio a ottobre, per l'intenzione del Pontefice, per la Chiesa e per il Movimento stesso

di monsignor Franco Cecchin
Assistente diocesano Movimento della Terza Età

preghiera anziani

La splendida indicazione di papa Francesco di invocare Maria, ogni sera di maggio, perché ci aiuti a superare la pandemia del Coronavirus, ha dato origine all’idea di proporre a tutti gli anziani della Diocesi ambrosiana – a partire dai componenti del Movimento della Terza Età – un’ulteriore preghiera mariana. 

L’idea è stata condivisa e appoggiata da Alba Moroni e Carlo Riganti, e quindi ecco l’ora invito a ogni componente del Movimento della Terza Età, a partire da maggio fino a ottobre, di recitare tre Ave Maria, a mezzogiorno, nel posto in cui ci si trovi a quell’ora: la prima per l’intenzione indicata da papa Francesco; la seconda per la Chiesa di oggi, perché sia segno credibile di lui di fronte al mondo; la terza per il Movimento della Terza Età, perché sia sempre più di valido aiuto per tutti gli anziani.

Questa proposta è una cosa piccola, ma grande dal punto di vista evangelico: nella dinamica della Comunione dei Santi è una stupenda coralità di preghiera rivolta a Maria, che parte dalla nostra Chiesa ambrosiana, si apre a Gesù Salvatore e scende benefica su tutta l’umanità. Una preghiera che – con una sorta “passa-parola” – coinvolge un po’ tutti gli anziani, rapportandoli tra loro e aprendoli insieme a un’esperienza ecclesiale.

 

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi