Ez 37, 15-22a; Sal 88 (89); Os 11, 7-11; Mt 22, 23-33 «Si è come angeli nel cielo». (Mt 22, 30b) La Parola di Gesù apre uno spiraglio, una fenditura che getta luce sui tempi futuri. In questo tempo che invita all’attesa per il Signore che viene possono esserci ancora tanti ostacoli che ci allontanano da Dio. I sadducei, che volevano prendersi gioco della resurrezione attraverso la domanda posta a Gesù, ricevono il dono inaspettato della rivelazione di quello che sarà, dove saremo tutti come angeli del cielo. Il tempo presente, per chi crede, ne è già una anticipazione; il Signore si è rivelato a noi, ha fatto grandi cose e già ora possiamo vivere con lo stesso stile. Vivere come angeli, senza attaccare il cuore alle cose di questo mondo, vivendo con semplicità e riconoscenza le cose belle che ci circondano ci può aiutare a purificare il cuore e vivere questo tempo con maggiore partecipazione e attenzione. Preghiamo Ascolterò che cosa dice Dio, il Signore: egli annunzia la pace per il suo popolo, per i suoi fedeli, per chi ritorna a lui con fiducia. (dal Sal 85)

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi