Sap 6,1-11.18b-21; Sal 20; Mc 10,28-34 "Gli ultimi meritano misericordia, ma i potenti saranno vagliati con rigore. Il Signore dell’universo non guarderà in faccia nessuno, non avrà riguardi per la grandezza". (Sap 6) Già adesso il vangelo è motivo di gioia per chi lo segue. Non mancano difficoltà, e sofferenze ma Gesù promette la vita eterna e la sua presenza a quanti lasciano casa e famiglia per seguirlo. Sono promesse e rivelazioni che possono sconcertare, anche i discepoli più vicini a Gesù ne sono impauriti: non è umanamente comprensibile che il Figlio di Dio possa essere condannato a morte, rifiutato e reietto. Eppure tutto ciò deve accadre perchè abbia a compiersi con la sua resurrezione la vittoria piena sul male e la morte. Preghiamo col Salmo Temete il Signore, suoi santi; nulla manca a coloro che lo temono. I leoni sono miseri e affamati, ma a chi cerca il Signore non manca alcun bene.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi