Il convegno "NON CHIEDETE PERMESSO. La passione di comunicare" si svolgerà all'Auditorium San Carlo a Milano. Le iscrizioni sono aperte

5ottobre

Sotto la spinta dell’innovazione tecnologica, nascono nuovi media e quelli tradizionali cambiano. Ma non solo. Prende forma un nuovo modello di comunicazione che rimette in discussione il rapporto tra produttore e consumatore di informazione. Questa trasformazione – con tutte le sue implicazioni circa la qualità, la veridicità, il valore stesso dei contenuti – ha un impatto anche sul modo con cui una comunità del tutto particolare come è la Chiesa può comunicare, perché rimette inevitabilmente in discussione le relazioni tra “centro” e “periferia”. Come cogliere le opportunità che il nuovo contesto offre evitandone i rischi? Come valorizzare forme circolari, reticolari, neuronali di comunicazione salvaguardando il senso, la direzione e la prospettiva?

Se ne discuterà nel convegno  NON CHIEDETE PERMESSO. La passione di comunicare sabato 5 ottobre dalle 9.30 all’Auditorium San Carlo di Milano (corso Matteotti 14).

All’incontro sono invitati in modo particolare gli animatori della comunicazione e della cultura, i responsabili dei mezzi di comunicazione parrocchiali, i diffusori della Buona Stampa, i preti, i diaconi e i laici attivi sui social media.

Aprirà i lavori Alessandro Zaccuri, giornalista di “Avvenire”, quindi verranno presentati tre case history di comunicazione circolare nella Diocesi di Milano. La mattinata si concluderà con l’intervento dell’arcivescovo, mons. Mario Delpini.

I partecipanti saranno protagonisti attivi del convegno. Per favorire il dialogo, il pubblico sarà stimolato con domande attraverso l’ausilio di una piattaforma software: le reazioni saranno raccolte e rilanciate in tempo reale.

L’incontro è gratuito. Si chiede di segnalare la propria presenza compilando il modulo di adesione o telefonando allo 02 8556240 in orario d’ufficio.

Ti potrebbero interessare anche: