L’Arcivescovo di Milano, mons. Mario Delpini, incontra i giornalisti e gli operatori della comunicazione alle ore 10.00 all’Istituto dei Ciechi di Milano

Sales

Costruzione del consenso, rispetto delle persone, apertura ai popoli, influsso sul costume sociale. E, su tutto, la capacità di lanciare uno sguardo sul futuro, rendendolo «desiderabile o temibile». Sono i temi sui quali l’Arcivescovo articola cinque domande rivolgendole ai giornalisti milanesi in una breve lettera nella quale li invita a un dialogo aperto sabato 25 gennaio.

Le cinque domande mirano ad aprire uno spazio di riflessione condivisa sul grande tema del futuro della nostra città. Tanto che viene messo a disposizione dei giornalisti e dei comunicatori professionali un indirizzo email (comunicazione@diocesi.milano.it), per inviare reazioni e interventi, alcuni dei quali potranno trovare spazio nelle pagine della Cronaca cittadina di Avvenire, quotidiano che ogni domenica ospita l’inserto diocesano «Milano Sette».

La proposta viene estesa anche agli animatori della comunicazione e della cultura attivi nelle oltre 1.100 parrocchie della diocesi.

La partecipazione all’incontro del 25 gennaio è gratuita ma è necessario iscriversi.

Per i giornalisti, la conferenza è riconosciuta dall’Ordine Nazionale dei Giornalisti e attribuisce 3 crediti formativi iscrivendosi sulla piattaforma https://sigef-odg.lansystems.it/Sigefodg/.

Per gli altri partecipanti è possibile segnalare l’adesione compilando il modulo on line oppure telefonando in orario d’ufficio allo 02 8556240.

Ti potrebbero interessare anche: